Ostia, chiuso il bar di Roberto Spada: "È ritrovo di pregiudicati"

Ostia, chiuso il bar di Roberto Spada: È ritrovo di pregiudicati
7 Dicembre Dic 2017 6 giorni fa

Sigilli al locale di Roberto Spada, ancora in carcere per la testata data alcune settimane fa al cronista del programma televisivo Nemo - Nessuno escluso

Il bar di Roberto Spada a Ostia è stato chiuso questa mattina perché "abituale ritrovo di persone con pregiudizi di polizia, tra i quali un sorvegliato speciale".

A seguito di alcuni controlli, gli agenti della polizia del commissariato di Ostia hanno messo i sigilli al "Bar Music" di proprietà di Roberto Spada, fratello del boss Carmine, protagonista alcune settimane fa della testata al cronista di Nemo - Nessuno escluso, programma di Rai 2. Le forze dell'ordine hanno sospeso la licenza al 42enne, ancora in carcere per l'aggressione al giornalista con l'aggravante del metodo mafioso, per 45 giorni con conseguente chiusura dell'esercizio commerciale. Questo provvedimento è il risultato di controlli effettuati dai poliziotti durante i quali è stato accertato che il locale era un abituale ritrovo di persone con pregiudizi di polizia, tra i quali un sorvegliato speciale.

Nel corso delle varie ispezioni effettuate, sono stati trovati inoltre fori di proiettili sullo stipite di un anta della porta di ingresso, celati da nastro adesivo, mentre una spada, un'accetta ed un bastone sono stati rinvenuti dietro il bancone. Per quest'ultimo episodio è stata denunciata una dipendente. Nelle stesse ore la polizia ha effettuato un sequestro di denaro e droga sul litorale romano.

Tags

Commenti

Commenta anche tu