Defecatore seriale terrorizza New York

Defecatore seriale terrorizza New York
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
14 Dicembre Dic 2017 14 dicembre 2017

La polizia di New York è alla ricerca di un vero e proprio defecatore seriale: un jogger entrerebbe nei giardini privati, ricoprendoli di feci

Feci umane nei giardini di Orchard Park, un quartiere di New York. La polizia non ha ancora individuato nessun colpevole, ma le forze dell'ordine - e gli arrabbiati cittadini - sono alla ricerca di un defecatore seriale.

Tutto è partito dalla lamentela di una donna del quartiere, pronta a denunciare alla polizia la presenza di feci umane nel suo giardino, sospettando un anonimo jogger, come riporta l'Huffington Post. Inizialmente è sembrata una denuncia isolata, ma da un quotidiano locale sono emersi dettagli più sostanziali, in particolare in annuncio che ha confermato la presenza di un defecatore seriale pronto a imbrattare spazi privati con le proprie deiezioni.

Nell'annuncio, si è confermata anche l'installazione di telecamere, pronte a inchiodare prima o poi il colpevole. Il tutto per combattare una condotta antigienica, oltre alla mera violazione della proprietà privata dovuta all'attraversamento dei giardini altrui. Nonostante il monito, però, le indagini non hanno ottenuto progressi sostanziali.

A quanto pare, negli Stati Uniti, non si tratterebbe di un caso unico più che raro. A partire dalla combattente Ufc Justine Kish: lo scorso maggio, durante un incontro, la sportiva avrebbe avuto un momento di incontinenza. Kish aveva però riguadagnato punti sui fan, twittando "shit happens", un motto popolare sulla sfortuna che vede proprio le feci protagoniste.

Lo scorso settembre a Colorado Springs, in Colorado, è divenuta famosa una jogger - soprannominata "la defecatrice pazza" - decisa ad abbandonare le sue feci su un determinato tipo di prato. Mentre a inizio dicembre a Sacramento, in California, un uomo avrebbe ripreso un corriere di Amazon mentre defecava di fronte alla sua abitazione.

Tags

Commenti

Commenta anche tu