Vergogne al vento per la cena: è boom il ristorante nudista

Vergogne al vento per la cena: è boom il ristorante nudista
20 Dicembre Dic 2017 20 dicembre 2017

A Parigi ha aperto un ristorante per nudisti: è boom di prenotazioni per il locale dove si cena in perfetta tenuta adamitica

Un nuovo ristorante, anzi un vero e proprio bistrot, ha aperto a Parigi. Ma la notizia è che i clienti devono essere persone che hanno sposato la filosofia nudista.

Si chiama O'Naturel e ha aperto in una strada defilata rispetto agli itinerari turistici, per evitare occhi indiscreti. All'interno del ristorante - le cui finestre sono oscurate da tende nere per assicurare la privacy - sono disponibili un massimo di 40 coperti. E c'è naturalmente una stanza in cui ogni cliente può liberarsi dei propri vestiti, prima di sedersi a consumare.

Ci sono comunque regole importanti da rispettare. Innanzitutto, son vietati esibizionismo e comportamenti irrispettosi. Non si possono portare con sé fotocamere o smartphone. Solo i clienti possono restare nudi, mentre cuochi e camerieri sono completamente vestiti - probabilmente per questioni igieniche imprescindibili. E naturalmente, niente ha a che fare con il sesso. "La nudità non deve significare sessualità", ha dichiarato Mike Saada, che con il fratello Stephane ha aperto il ristorante ispirandosi ad altri aperti in tutto il mondo.

Un menu di tre portate costa intorno ai 58 dollari, che corrispondono più o meno a 49 euro. Si possono consumare cibi raffinati come foie gras, aragosta, lumache, agnello e capesante.

Il locale sta riscuotendo un buon successo, anche se Yves Leclerc, il presidente della French Naturist Federation, l'ha trovato "un po' surreale". Tuttavia Leclerc si è anche detto impaziente di cenare in quel ristorante nudista, annunciando: "È come stare in vacanza, ma è anche meglio".

Tags

Commenti

Commenta anche tu