Apple, tre class action per gli aggiornamenti dannosi su iPhone vecchi

Apple, tre class action per gli aggiornamenti dannosi su iPhone vecchi
23 Dicembre Dic 2017 23 dicembre 2017

Tre class action sono state avviate contro il colosso tech dopo che Cupertino ha ammesso di rallentare deliberatamente la perfomance dei vecchi iPhone con gli aggiornamenti

Due class action sono state avviate contro Apple, negli Stati Uniti, dopo che colosso tecnologico ha ammesso di rallentare i vecchi modelli di iPhone. Apple ha affermato di frenare i dispostivi per "prolungare" la loro "vita" ed evitare che questi si spengano da un momento all'altro.

Sono stati dei gruppi di utenti in California e a Chicago a fare causa a Apple, sostenendo di aver subito dei danni economici. Nei documenti consegnati al tribunale della California, Stefan Boganovich e Dakota Speas, che vivono entrambi a Los Angeles, citano la perdita di utilizzo, la perdita di valore e l'acquisto di nuove batterie come motivo di risarcimento. In più, sottolineano che i proprietari dell'iPhone non hanno mai acconsentito all'interferenza.

Come riporta la Bbc, James Vlahakis, del gruppo Sulaiman Law, rappresenta i querelanti nell'azione legale di Chicago. "L'incapacità di Apple di informare i consumatori che questi aggiornamenti potrebbero devastare le prestazioni del telefono è considerato intenzionale e, se provato, costituisce il rifiuto illecito e decisivo di informazioni materiali", ha affermato in una nota.

Tags

Commenti

Commenta anche tu