Buoni propositi per il nuovo anno: ecco come seguirli

Buoni propositi per il nuovo anno: ecco come seguirli
28 Dicembre Dic 2017 28 dicembre 2017

Anno nuovo, vita nuova? Ecco i segreti per realizzare i buoni propositi del 2018 senza perdere la motivazione e l’entusiasmo iniziali

La fine dell’anno è da sempre un’ottima occasione per fare il punto sui traguardi raggiunti nel corso dei mesi precedenti e definire i buoni propositi per il futuro.

A volte accade però che l’entusiasmo iniziale si affievolisca e debba fare i conti con i limiti imposti dalla realtà. Basti pensare che alla prova dei fatti, secondo una recente ricerca, l’8% non riesce a rispettare i buoni propositi fatti a inizio anno. Ecco perché è quanto mai importante avere una scaletta da seguire nei momenti in cui la convinzione vacilla.

Tanto per iniziare, i buoni propositi per l’anno nuovo devono essere realisti e realizzabili. Non è necessario insomma stravolgere completamente la propria vita, ma basta partire dalle piccole abitudini come ad esempio impegnarsi ad andare più frequentemente in palestra o ridurre il consumo di bevande caloriche.

In fase di programmazione, bisogna darsi obiettivi specifici di medio termine, sempre più sfidanti, da realizzare entro determinate scadenze che coprono l'intero anno. Non bisogna aver fretta, ma essere pazienti e procedere per tappe, ricordando di premiarsi per i traguardi di volta in volta raggiunti.

Per non perdere la motivazione, può valer la pena essere affiancati lungo il percorso da un’amica con cui per esempio condividere la passione per lo sport o semplicemente un momento di sconforto. La convinzione si acquista con la pratica e una dose di ottimismo non guasta mai.

Se la pianificazione non basta, si può cercare un aiuto concreto nell’alimentazione. Ad esempio, un bel bicchiere di spremuta d’arancia può aumentare i livelli di glucosio nel sangue, mentre un quadratino di cioccolato fondente rimette di buonumore donando lo slancio momentaneamente perso.

Tags

Commenti

Commenta anche tu