Sorriso: più attraenti e affascinanti con un semplice gesto

Sorriso: più attraenti e affascinanti con un semplice gesto
8 Gennaio Gen 2018 08 gennaio 2018

Non tutti i sorrisi sono uguali, ce ne sono alcuni che possono essere interpretati in modo negativo e compromettere l’esito di un rapporto personale o lavorativo

Si dice che il sorriso sia il miglior biglietto da visita perché veicola emozioni positive agli interlocutori specie ai primi incontri ma, attenzione, non è sempre così.

Non tutti i sorrisi sono uguali e in alcuni casi l’espressione facciale può persino essere percepita in modo negativo, trasmettendo un’immagine di persona poco sincera e affidabile o che addirittura sarebbe meglio non avvicinare proprio.

Non va dimenticato che il sorriso è una forma di comunicazione non verbale del nostro corpo e, in quanto tale, è spesso automatica, istintiva e al di fuori del controllo razionale. Ecco perché è importante essere preparati e limitare il più possibile le espressioni sconvenienti, esercitandosi di fronte a uno specchio.

In generale, è bene sapere che, salvo rare occasioni, il sorriso denota una persona piacevole, di compagnia e dotata di senso dello humour, soprattutto nella mente degli uomini che lo considerano come una e vera propria arma di seduzione per capire se il feeling con la loro potenziale pretendente è reciproco.

Il sorriso più efficace in tal senso e che aumenta le chance di presa sull’interlocutore è quello in cui gli angoli della bocca sono leggermente sollevati all’insù per mostrare la parte frontale dei denti. Questo modo di sorridere è associato a emozioni positive riconducibili al mondo dell’infanzia ed è funzionale per trasmettere un po’ di calore umano alla conversazione.

Un altro sorriso piuttosto diffuso nei selfie è quello cosiddetto “a bocca aperta”, che replica la mimica facciale dei clown. Non è adatto a tutte le occasioni o agli ambienti troppo formali, ma se non risulta forzato o esagerato, simboleggia stupore e meraviglia. Può per esempio essere sfoderato per sdrammatizzare una conversazione troppo seriosa oppure per mostrarsi divertiti e autoironici.

Al contrario, un sorriso che inconsciamente viene interpretato in maniera negativa è quello in cui non si mostrano i denti e il labbro superiore scompare dietro a quello inferiore. Le donne tendono a considerarlo come un segnale di disagio proprio di chi è poco sincero e ha qualcosa da nascondere, mentre gli uomini ne danno un’interpretazione ambigua e polivalente che cambia a seconda del contesto di riferimento. Con le dovute cautele appena descritte, può però essere utilizzato per incuriosire e lasciare un alone di mistero nell’interlocutore.

Tags

Commenti

Commenta anche tu