Messi, lo sfogo di Abidal: "Non riusciva a vedermi"

Messi, lo sfogo di Abidal: Non riusciva a vedermi
11 Gennaio Gen 2018 11 giorni fa

L'ex difensore del Barcellona, Eric Abidal, in un reportage racconta la sua sfida contro il cancro e parla del rapporto con i giocatori

Le parole di Eric Abidal hanno commosso tutta la Francia e tutto il mondo del calcio. In un reportage dal titolo "La mia parte d'ombra", l'ex difensore del Barcellona ha raccontato il suo dramma vissuto con la sua battaglia contro il cancro al fegato. Una battaglia vinta e terminata anche con la vittoria della Champions nel 2011 che lo stesso difensore è riuscito ad alzare al cielo. Ma dalle parole di Abidal emergono nuovi particolare sul quel periodo della sua vita così difficile: "Avevo questo dolore che non aveva mai sentito in tutta la mia vita. Era insopportabile, come un coltello che lentamente s’infila in una ferita aperta. Quando il medico mi disse che avrei dovuto fare un’ altra operazione, paradossalmente ero felice", ha spiegato il giocatore. Ma a stupire i telespettatori sono state le parole del difensore legate anche al rapporto con i compagni durante la sua battaglia contro la malattia: Ci sono alcuni che mi avevano visto troppo dimagrito. Così ho fatto un video per i giocatori prima di una partita per incoraggiarli. Sapete cosa mi ha detto Messi? Non mandarci altro, ci fa troppo male".

Infine afferma: "Ragazzi, non vi preoccupate, continuerò a tifare per voi». «Loro poi mi hanno spiegato che mi avevano visto come un cadavere che si muoveva e che questo li aveva buttati a terra".

Tags

Commenti

Commenta anche tu