Mestre, tre nigeriani aggrediscono una sordomuta per rubarle il telefono

Mestre, tre nigeriani aggrediscono una sordomuta per rubarle il telefono
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
13 Gennaio Gen 2018 13 gennaio 2018

Gli agenti sono riusciti a bloccare i tre uomini nel giro di un paio d'ore in un luogo vicino alla stazione, zona dove i due hanno compiuto la rapina

Tre nigeriani hanno aggredito una sordomuta a Mestre per rubarle il telefono e la borsetta. La rapina è avvenuta nel sottopasso pedonale della stazione della città. I tre si sono avvicinati e hanno iniziato a strattonare la 43enne. Prima le hanno rubato il telefono, fondamentale per lei per comunicare, e poi, dopo averla strattonata di nuovo, le hanno rubato la borsetta.

La donna, impossibilitata a chiedere aiuto, ha potuto dare l'allarme solo una volta rientrata a casa e attrverso i familiari ha sporto denuncia. Come riporta Il Giornale di Vicenza, i tre uomini, di 19, 22 e 25 anni, sono stati identificati grazie alle telecamere di sorveglianza.

Gli agenti sono riusciti a bloccarli nel giro di un paio d'ore in un luogo vicino alla stazione, zona dove i due hanno compiuto la rapina. Ora per loro è scattatato il fermo per rapina aggravata. La vittima è stata accompagnata al pronto soccorso dell'Angelo di Mestre a causa delle contusioni riportate.

Commenti

Commenta anche tu