Ritornati dopo il male, ecco i campioni nella vita

13 Gennaio Gen 2018 8 giorni fa

Nella sport, tanti sono gli esempi di atleti colpiti da tumori o gravi malattie che, una volta guariti, sono tornati all'attività agonistica. Francesco Acerbi, difensore del Sassuolo, nel luglio 2013 scoprì di avere un tumore ai testicoli. Dopo l'operazione, la malattia si ripresentò, 6 mesi dopo. Altro ciclo di cure per debellarla, questa volta, in maniera definitiva. Lo stesso tumore colpì il ciclista Lance Armstrong nel 1996. Come non pensare poi a Eric Abidal, al quale nel 2011 venne diagnosticato un tumore al fegato e un anno dopo fu costretto a sottoporsi al trapianto di fegato, ma riuscì a tornare in campo. Fabio Pisacane, giocatore del Cagliari, da ragazzo fu colpito da una rara malattia post-infettiva, rimase totalmente paralizzato e finì in coma. Oggi gioca in Serie A. Nella pallavolo, troviamo gli esempi di Sara Anzanello, tornata in campo nel 2016 dopo tre anni di assenza a causa di una gravissima forma di epatite, e di Eleonora Lo Bianco, operatasi per un nodulo al seno. Anche Lea Pericoli, regina del tennis italiano, sconfisse due volte un tumore. AnB

Commenti

Commenta anche tu