"Ammonizione ingiusta". E il padre del baby calciatore picchia la 17enne arbitro

Ammonizione ingiusta. E il padre del baby calciatore picchia la 17enne arbitro
6 Febbraio Feb 2018 06 febbraio 2018

L'uomo ha aspettato la fine della partita tra Giovanissimi a Monterchi (Arezzo) per scagliarsi contro l'arbitro: la 17enne è finita al pronto soccorso

Non ha preso bene l'ammonizione comminata al figlio dall'arbitro durante una partita di calcio del campionato regionale della categoria Giovanissimi (Under 15).

Ma l'uomo non si è limitato a urlare durante il match contro la 17enne che dirigeva la gara tra Junior Tiferno e Basita a Monterchi (Arezzo). Come racconta il Corriere, a fine partita si è scagliato contro la ragazza. Prima a parole, poi sbattendole addosso la porta dello spogliatoio, prendola a calci, colpendola all'anca e facendola cadere. Per fermare la violenza sono dovuti intervenire alcuni dirigenti che hanno chiamato i carabinieri e soccorso la giovane.

L'arbitro è stata portata al pronto soccorso sotto choc, mentre l'uomo - che tentava di dileguarsi ed è stato bloccato dai militari - è stato denunciato.

Tags

Commenti

Commenta anche tu