Bere tè caldo aumenta ​rischio cancro esofageo

Bere tè caldo aumenta  ​rischio cancro esofageo
6 Febbraio Feb 2018 18 giorni fa

La ricerca dell'università di Pechino: danni al rivestimento della gola. I rischi maggiori di cancro per fumatori e bevitori di alcol

Se bevi te caldo, potresti ammalarti di cancro all'esofago. La correlazione non è diretta, ma secondo gli ultimi studi pubblicati deglutire acqua molto calda può aumentare il rischio di tumore esofageo, soprattutto per fumatori e assidui bevitori di alcol.

A condurre la ricerca sono stati alcuni studiosi dell'Università di Pechino. I risultati, pubblicati sulla rivista Annals of Internal Medicine, sono emersi dopo l'elaborazione dei dati raccolti su 456.155 soggetti cinesi di età tra i 30 e i 79 anni. In sostanza, bere tè caldo ad una temperatura superiore ai 65 gradi provoca un aumento di 5 volte della probabilità di contrarre il tumore. Questo vale per fumatori ed alcolisti, ma per i ricercatori anche le persone senza vizi i rischi sarebbero comunque alti anche se andrebbero realizzati ulteriori test per capire quanto sia alto il rischio.

Il collegamento té caldo-canco esofageo per gli studiosi sarebbe "biologicamente plausibile" perché il calore andrebbe a danneggiare il rivestimento della gola, compromettendone l'azione di barriera alle tossine dannose di alcol e fumo. "Sebbene diversi studi abbiano dimostrato gli effetti inibitori del tè contro la tumorigenesi nel tratto digestivo, un danno termico cronico alla mucosa esofagea può stimolare la carcinogenesi", ha detto Jun Lv, autore dello studio. Ma non bisogna allarmarsi né smettere di bere il té caldo: difficilmente, infatti, la bevanda viene assunta ad una temperatura pari o superiore a 65 gradi. A questo punto potrebbe essere buona norma aggiungere un goccio di acqua fredda.

Tags

Commenti

Commenta anche tu