Accordo trovato in Germania per il governo di coalizione

Accordo trovato in Germania per il governo di coalizione
7 Febbraio Feb 2018 07 febbraio 2018

Ai socialdemocratici di Schulz andranno i ministeri di Finanze, Esteri e Lavoro

Si è conclusa dopo una maratona che è durata un giorno intero la trattativa tra la Cdu di Angela Merkel e i socialdemocratici di Martin Schulz, che ha portato a un accordo per la formazione del nuovo governo in Germania e alla conclusione di uno stallo che andava avanti da inizio gennaio.

Dalle prime informazioni che arrivano da Berlino, riportate dal settimanale Der Spiegel, al centro dell'intesa ci sarebbe la spartizione dei ministeri, che all'Sdp ha consegnato Affari Esteri e i portafogli Finanze e Lavoro. È la Sueddeutsche Zeitung ad aggiungere che Economia e Difesa rimarranno invece alla Cdu.

Horst Seehofer, leader dell'Unione cristianosociale tedesca, sarà il nuovo ministro dell'Interno. A Schulz andrà il ministero degli Esteri, mentre il collega di partito Olaf Scholz, sindaco di Amburgo, avrà il portafogli delle Finanze.

Spetterà ora ai 450.000 iscritti del Partito socialdemocratico accettare l'accordo raggiunto per la Grosse Koalition, che dovrà superare una serie di malumori interni. Soltanto tra tre settimane la Germania avrà un vero e proprio governo e nel frattempo sono già stati programmati una serie di incontri nei quali sarà illustrata l'intesa. Tra i contrari soprattutto i Jusos, i "giovani" particolarmente contrari a scendere a patti con la Merkel.

Correlati

Commenti

Commenta anche tu