In Francia hanno puntato sul dibattito al Club

In Francia hanno puntato sul dibattito al  Club
7 Febbraio Feb 2018 07 febbraio 2018

In Francia uno dei primi giornali online a pagamento è Mediapart: quotidiano tutto digitale, senza pubblicità, che cosa 11 euro al mese e 110 all'anno. Fondato nel 2008 da un gruppo di giornalisti, alcuni dei quali usciti da Le Monde, ha scelto la strada del giornalismo investigativo e dell'indipendenza dalla politica. Questo sito ha rivelato i maggiori scandali della politica francese, dal dossier Bettancourt e i presunti finanziamenti illegali alla campagna elettorale dell'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, ai presunti finanziamenti del governo russo al Front National di Marine Le Pen, o il conto in Svizzera non dichiarato al fisco da Jérôme Cahuzac, ex ministro del Bilancio.

Gli abbonati a Mediapart, nello scetticismo della grande stampa transalpina, sono cresciuti anno dopo anno: nel 2009 erano 10mila raggiungendo progressivamente gli attuali 140mila, con 120mila visite quotidiane in media al sito. Oggi il giornale ha 74 dipendenti di cui 45 giornalisti; 5 si dedicano al marketing mentre 7 sono gli addetti alla raccolta degli abbonamenti. Punto di forza è il Club, cioè il settore riservato al dialogo e alla discussione con i lettori, che ospita 2.000 blog individuali e 550 collettivi. Ha 900mila follower su Facebook, oltre 2 milioni su Twitter e 11 milioni di visualizzazioni sul canale Youtube.

Commenti

Commenta anche tu