Roma, fermato un bus pubblico: viaggiava senza assicurazione

Roma, fermato un bus pubblico: viaggiava senza assicurazione
8 Febbraio Feb 2018 08 febbraio 2018

La denuncia di Fdi: un bus di Roma Tpl è stato fermato dalla polizia al capolinea perché senza assicurazione. I passeggeri lasciati a terra

Non bastavano i bus che vanno a fuoco: a Roma girano pure mezzi senza assicurazione.

Lo ha scoperto oggi la polizia che ha fermato un autobus di Roma Tpl, consorzio romano che gestisce alcune linee per conto dell'Atac (circa il 20% del traffico locale su bus della Capitale). È successo a un veicolo della linea 703 che doveva partire dal capolinea Laurentina: gli agenti, constatata l'irregolarità nei documenti, avrebbero multato il conducente e costretto i passeggeri ad aspettare il bus successivo.

A denunciare l'episodio sono stati Fabrizio Ghera, Chiara Colosimo e Andrea De Priamo, tutti esponenti di Fratelli d'Italia, che hanno ricevuto segnalazioni da parte di alcuni cittadini: "Per il trasporto su bus a Roma non c’è pace", dicono, "Un fatto gravissimo: non solo i mezzi viaggiano senza sicurezza e prendono fuoco, adesso scopriamo che non hanno nemmeno l’assicurazione aggiornata. Ci chiediamo, si tratta di un caso isolato oppure potrebbero essere molti i bus sprovvisti di assicurazione? Presenteremo un’interrogazione in Campidoglio per avere chiarezza, è ridicolo che i 5 Stelle pensino ad acquistare altre vetture quando non riescono nemmeno a far circolare quelle già in strada".

Commenti

Commenta anche tu