Striscione di minacce a Salvini: ​"Occhio, stavolta spariamo noi"

Striscione di minacce a Salvini: ​Occhio, stavolta spariamo noi
8 Febbraio Feb 2018 16 giorni fa

Il leader della Lega, Matteo Salvini, atteso di fronte alla moschea di Umbertide. Appeso uno striscione di minacce ad un cavalcavia

Matteo Salvini stamattina sarà ad Umbertide per protestare contro la costruzione della nuova moschea in Umbria, una delle più grandi in Italia. Fa parte della nuova offensiva leghista in campagna elettorale, partita con l'annuncio del leader del Carroccio di voler "chiudere tutti i centri islamici illegali in Italia". Ebbene, nella notte, in attesa dell'arrivo dell'indesiderato ospite, qualcuno ha appeso un cartello di minacce ad un cavalcavia: "Occhio Salvini, stavolta spariamo noi".

Il riferimento, appare ovvio, è alle vicende di Macerata e alla folle caccia all'immigrato messa in campo da Luca Traini. "Mentre a Foligno stavamo esponendo le nostre idee, i nostri progetti per il futuro, e preparando le nostre battaglie - spiega Riccardo Marchetti, coordinatore nazionale Umbria per la Lega e candidato alla Camera - ad Umbertide qualche democratico appendeva sul cavalcavia dell'E45 questo striscione. E poi i brutti e violenti siamo noi. Saremo ancora più numerosi, non abbiamo paura, le idee sono a prova di proiettile!".

Non è ancora chiaro chi abbia esposto il telo di minacce. Ma è evidente che la presenza di Salvini susciti sentimenti contrapposti in terra umbra. I lavori per la moschea di Umbertide si erano interrotti a causa della mancanza di fondi. Ma sono ripartiti ad inizio anno e il luogo di culto islamico dovrebbe vedere la luce entro la fine di maggio. I fondi, secondo quanto dichiarato dall'imam, Chafiq El Oqayly, proverrebbero tutti dall'Italia e sarebbero "tracciabili". "Abbiamo ricevuto questi soldi perché i nostri fedeli continuano a donare – ha detto l'imam ad Altotevereoggi – e abbiamo contatti con diverse moschee, per esempio Bologna e Milano. La struttura di Madonna del Moro torna a crescere. La costruzione è oramai quasi al completo ed entro maggio verrà aperta". Salvini permettendo.

Tags

Commenti

Commenta anche tu