Gli hacker attaccano Matteo Salvini: rubate le chat di Telegram

Gli hacker attaccano Matteo Salvini: rubate le chat di Telegram
9 Febbraio Feb 2018 14 giorni fa

Attacco notturno contro chat e profili social del segretario leghista: rubati i dati delle chat di Telegram e pubblicati messaggi sui social

Alla fine anche Matteo Salvini è rimasto vittima degli hacker. Sito, social network e perfino applicazioni di chat del segretario leghista sono stati attaccati ieri sera tardi dal collettivo di pirati informatici AnonPlus, a pochi giorni di distanza dagli altri attacchi ai danni di MoVimento Cinque Stelle e Partito Democratico.

Intorno alla mezzanotte sul sito personale del leader del Carroccio sono comparse le parole "AnonPlus combatte i soprusi, le iniquità, le corruzioni", mentre sul profilo Facebook ufficiale, che Salvini adopera con frequenza quotidiana, sono comparsi messaggi di vario tenore: "Se raggiungo i 1000 like mi rapo a zero" e "sono gay".

AnonPlus ha inoltre rivendicato l'effrazione dei contenuti delle chat di Telegram del leghista, affermando di avere scaricato dati riservati. Il link pubblicato sul profilo Twitter degli hacker, però, è stato bloccato dalla polizia postale. Tuttavia i pirati hanno minacciato di pubblicare il resto dei dati nei prossimi giorni.

Per le prime ore di questa mattina tutti i canali ufficiali di Matteo Salvini, comunque, erano tornati alla loro normale attività.

Tags

Commenti

Commenta anche tu