Meloni accusa: "Il sindaco vieta comizio di Fdi. Il Comune: "Modulo irricevbile"

Meloni accusa: Il sindaco vieta comizio di Fdi. Il Comune: Modulo irricevbile
9 Febbraio Feb 2018 09 febbraio 2018

La denuncia di Giorgia Meloni: "Prove tecniche di regime: a Pontedera negata l'autorizzazione. Mattarella che dice?". Il sindaco: "Modulo sbianchettato e irricevibile"

"A Pontedera prove tecniche di regime". Lo denuncia Giorgia Meloni da Torino in un video pubblicato su Facebook in cui accusa il Comune in provincia di Pisa di non aver concesso l'occupazione di suolo pubblico per una manifestazione di campagna elettorale di Fratelli d'Italia.

"Non ce lo danno", dice la leader di Fdi (guarda il video), "Perché siamo un partito che va contro il divieto di ricostituzione del partito fascista e quindi noi non possiamo fare campagna elettorale. Alla fine abbiamo capito dove arrivavano le leggi Fiano e le altre norme... servivano a impedirci di fare campagna elettorale. Noi abbiamo insegnato la democrazia al Partito democratico, perché noi i governi contro il parere dei cittadini non li abbiamo mai fatti".

Poi interpella le alte cariche dello Stato e "le anime belle della democrazia": "Voglio sapere dov'è la voce di Laura Boldrini, dov'è la voce del presidente del Senato Grasso, dov'è la voce del ministro degli Interni Minniti, dov'è la voce di Paolo Gentiloni, di Matteo Renzi e voglio sapere soprattutto dov'è la voce del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Voglio sapere da tutta questa gente se ritengono giusto impedire a Fratelli d'Italia di fare campagna elettorale per le elezioni del 2018".

"Hanno sbianchettato la parte di una dichiarazione in cui si richiama il rispetto di norme nazionali in vigore che vietano sia la ricostituzione del partito fascista che la propaganda di istigazione all'odio razziale, rendendo la richiesta irricevibile", replica però in un post il sindaco di Pontedera, Simone Millozzi, "Non è il Comune, ma la Questura che autorizza o nega una manifestazione politica. Nel caso di specie la manifestazione politica si è svolta regolarmente. Se oltre la manifestazione viene richiesta l'installazione di palchi, gazebo o pedane sul suolo pubblico è il Comune tenuto a rilasciarne l'autorizzazione. Ed è a quel punto che gli uffici del Comune informano Fratelli d'Italia che la richiesta così artefatta è irricevibile".

Tags

Commenti

Commenta anche tu