Un clochard dato alle fiamme

9 Febbraio Feb 2018 09 febbraio 2018

Italiano di 55 anni denuncia: «Aggredito mentre dormivo»

Lui, un clochard italiano di 55 anni, ha spiegato che nella notte tra mercoledì e giovedì qualcuno, senza una ragione, lo avrebbe avvicinato mentre dormiva a due passi dal Duomo, in via Ugo Foscolo, per dargli fuoco. Poi, sempre stando al suo racconto, lo stesso aggressore si sarebbe allontanato in fretta. Il calore e le fiamme, però, hanno fatto svegliare la vittima, che nonostante lo spavento è riuscita a reagire con prontezza.

Tutto è accaduto verso le 2. I motivi dell'aggressione - se di aggressione si è trattata - al momento sono impossibili da decifrare, ma il 55enne si è accorto che i suoi abiti e le coperte che aveva addosso stavano andando a fuoco.

A quel punto, il clochard ha cercato di spegnere il rogo da solo e proprio per questo ha riportato alcune ustioni, fortunatamente lievi, alle mani. Soccorso da un'ambulanza del 118, la vittima è finita all'ospedale Policlinico per le cure del caso.

Agli agenti della polizia che lo hanno ascoltato, lui stesso ha riferito di aver intravisto un'ombra che si avvicinava a lui e di aver poi sentito il calore delle fiamme.

Gli agenti, però, non escludono che l'uomo possa aver appiccato le fiamme da solo, seppure incidentalmente e quindi stanno cercando di verificare in profondità, grazie ai rilievi della Scientifica, ogni passaggio della presunta aggressione per poi giungere a fare il punto sull'accaduto.

RC

Commenti

Commenta anche tu