La Juventus si fa rimontare dal Tottenham: da 2-0 a 2-2. Higuain sbaglia un rigore

La Juventus si fa rimontare dal Tottenham: da 2-0 a 2-2. Higuain sbaglia un rigore
13 Febbraio Feb 2018 13 febbraio 2018

Finisce 2-2 l'andata degli ottavi di finale di Champions League tra la Juventus e il Tottenham. Brutto risultato per i bianconeri che si sono fatti rimontare due gol di vantaggio. Fra tre settimane la sfida di ritorno a Wembley

La Juventus di Massimiliano Allegri mastica amaro al termine dell'andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Tottenham. I bianconeri, infatti, dopo essere andati avanti per 2-0 dopo soli 10 minuti di gioco, si sono fatti riprendere dagli Spurs grazie ai gol di Kane, nel primo tempo, e di Eriksen, nella ripresa, su errore grave di Buffon. Higuain, autore di una doppietta, ha però sbagliato un calcio di rigore importantissimo in pieno recupero del primo tempo che avrebbe portato la Juventus sul 3-1. Si mette male, dunque, il discorso qualificazione per la squadra di Allegri che dovrà obbligatoriamente andare a vincerea Wembley il prossimo 7 marzo o pareggiare con oltre tre gol di scarto. Di sicuro servirà una Juventus più attenta in fase difensiva e più cattiva in fase offensiva: ora la qualificazione è aperta più che mai.

La Juventus parte subito fortissimo con Higuain che trova il gol del vantaggio al 2' con Higuain che colpisce al volo di destro, su assist di Pjanic, senza lasciare scampo a Lloris. All'8' Davies stende in maniera ingenua Bernardeschi e l'arbitro concede il penalty: ancora il Pipita dal dischetto fa secco il numero uno degli Spurs. Al 26' Kane di testa impegna severamente Buffon, mentre al 29' Eriksen la mette fuori di poco. Un minuto dopo Higuain va vicino al 3-0 sulla bella combinazione con Pjanic. Kane al 32' fa le prove tecniche ma il suo tiro è debole. Al 35' Alli verticalizza bene per Kane che salta Buffon e deposita in rete. Al 40' Eriksen va al tiro da oltre 30 metri trovando la parata di Buffon, e in pieno recupero Aurier stende Douglas Costa e l'arbitro concede ancora il rigore: dal dischetto però l'argentino la mette alta. Nella ripresa è la Juventus ad aver le prime due chance per far male con Bernardeschi e Mandzukic: sul tentativo dell'italiano Lloris compie un grande intervento, mentre sul croato la sua parata è facile perché centrale. Al 70' Kane va al tiro all'improvviso con Buffon che respinge in maniera non ottimale. Al 72' Eriksen gela l'Allianz Stadium con una punizione rasoterra che beffa un incerto Buffon. Al 78' Higuain inventa per Bernardeschi che va al tiro trovando la parata di Lloris. All'86' Benatia svetta di testa ma la sua palla finisce alta.

Tags

Commenti

Commenta anche tu