Bruno Vespa: "Per Casalino sono il giornalista più corretto nei confronti del M5S"

Bruno Vespa: Per Casalino sono il giornalista più corretto nei confronti del M5S
14 Febbraio Feb 2018 14 febbraio 2018

Intervistato dal settimanale Oggi, Bruno Vespa ha parlato del suo futuro in Rai se alle elezioni dovessero imporsi come primo partito i Cinque Stelle

In un'intervista al settimanale Oggi, Bruno Vespa parla del suo futuro in Rai se alle elezioni dovessero imporsi i Cinque Stelle come primo partito: cambierà qualcosa dentro la Rai?

"Me lo auguro - dice il gironalista - anche perché non credo che verrà instaurata una dittatura, con buona pace di Dino Giarrusso, la iena televisiva che ora è in lista con il MoVimento. Le pare normale che dentro lo stesso MoVimento convivano uno come Di Maio, moderatissimo, e uno come Giarrusso che ha come suo programma elettorale quello di togliere lo spazio a Bruno Vespa? Sono abituato alle critiche, non mi preoccupo, ma non credo sia normale. Fosse successo ad altri, già parlerebbero di attacco alla libertà di stampa".

E ancora: "Con Grillo ci siamo incontrati all’inaugurazione del Mercato Centrale della Stazione Termini di Roma. In sua presenza, ho fatto ammettere a Rocco Casalino, responsabile della Comunicazione, che io ero stato il giornalista più corretto nei loro confronti. E Grillo disse testuali parole: 'Non so perché ma tu non riesci a starmi sulle scatole'. 'Nemmeno tu, Beppe, risposi io"..

Commenti

Commenta anche tu