Ius soli, la diocesi di Milano non molla e pubblicizza un convegno

Ius soli, la diocesi di Milano non molla e pubblicizza un convegno
14 Febbraio Feb 2018 14 febbraio 2018

Ius soli, la diocesi ambrosiana ha pubblicizzato un evento legato alle "nuove cittadinanze". Ecco chi sono gli organizzatori

Ius soli: la diocesi di Milano non sembra intenzionata a mollare la presa sull'argomento. Nonostante il progetto di legge sulle cosiddette "nuove cittadinanze" sia stato affossato dal Parlamento italiano poche settimane fa, infatti, il Pime, l’Università Cattolica e l’Ucsi Lombardia hanno annunciato l'organizzazione di un convegno intitolato "Di cosa parliamo quando parliamo di ius soli?". L'evento avrà luogo il prossimo 26 di febbraio, quindi a ridosso delle elezioni politiche, all'interno del Centro Pime della città meneghina (via Mosè Bianchi 94).

"La questione della cittadinanza – non solo in termini legislativi – interpella le istituzioni, ma anche l’intera società, il mondo della scuola, la Chiesa - si legge sul sito della diocesi interessata -. E ancora: "È lo specchio di un Paese molto più plurale e dinamico di come spesso viene rappresentato. E mette di fronte a una grande sfida per il futuro del nostro vivere insieme, fatta di rischi, ma anche di nuove potenzialità". Queste ultime, insomma, deriverebbero dalla sfida che porta con sè il multiculturalismo.

L'incontro inizierà analizzando nei dettagli la Carta di Roma e lo stato della legislazione delle nazioni occidentali in materia, compresa l'Italia. Poi gli interventi elencati sempre sul portale citato: "Il progetto di legge in Italia. Come funziona negli altri Paesi" (Alberto Fossati, docente di Diritto pubblico all’Università Cattolica di Milano, responsabile dell’Ufficio studi Acli milanesi); "Chi sono e come sono cambiate le seconde generazioni negli ultimi trent’anni" (Laura Zanfrini, docente di Sociologia delle migrazioni e della convivenza interetnica all’Università Cattolica di Milano); "Nuovi italiani in classe: la cittadinanza di fatto nelle nostre scuole" (Anna Granata, ricercatrice di Pedagogia all’Università degli Studi di Torino, autrice di Sono qui da una vita – Carocci); "Chiesa, migranti e nuovi cittadini" (monsignor Luca Bressan, vicario per la cultura, carità, missione e azione sociale dell’arcidiocesi di Milano, presidente della Commissione di coordinamento per il Sinodo minore "Chiesa dalle genti"); "Media e migranti. Cosa dice la Carta di Roma" (Anna Pozzi, giornalista, autrice del libro Mercanti di Schiavi). L'evento si concluderà con la testimonianza di due ragazze ancora "in attesa di cittadinanza".

La conferenza, che è accreditata per la formazione permanente degli insegnati e dei giornalisti, è promossa in particolare dall'ufficio alla mondialità del centro missionario Pime, cioè il Pontificio Istituto Missioni Estere. Il progetto educativo di questa istituzione prevede il "sogno" di "vedere crescere nuovi cittadini del mondo". Una parte del mondo cattolico, insomma, continua a spingere per l'approvazione dello Ius soli.

Tags

Commenti

Commenta anche tu