La moglie vuole andare all'università, bengalese la picchia: arrestato

La moglie vuole andare all'università, bengalese la picchia: arrestato
14 Febbraio Feb 2018 8 giorni fa

Le forze dell'ordine hanno arrestato a Rimini uno straniero 31enne che picchiava e umiliava la moglie che voleva integrarsi nella cultura occidentale

Non poteva proprio sopportare che la moglie volesse integrarsi nella cultura occidentale e addirittura iscriversi a un corso di laurea nella prestigiosa università di Bologna. Per questo un 31enne bengalese ha aggredito e picchiato la propria compagna, con cui vive a Rimini insieme al figlio

Come riferiscono diverse testate della città romagnola, lo straniero è stato arrestato ieri in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Benedetta Vitolo su richiesta del magistrato Davide Ercolani. La donna veniva maltrattata e umiliata da tempo ma a fare scattare la denuncia sarebbe stato un episodio particolarmente violento in cui l'uomo le avrebbe rotto un piatto sulla testa, oltretutto sotto gli occhi attoniti del figlio minorenne.

La signora è attualmente ospitata insieme al figlio in una struttura gestita da un'associazione che si occupa di assistere donne maltrattate, mentre il marito è stato trasferito nel carcere riminese dei Casetti. Fino a quando gli agenti sono arrivati a prelevarlo, però, non ha rinunciato a tormentare anche i suoceri che erano rimasti in casa con lui.

Tags

Commenti

Commenta anche tu