Laurie guida il Kronos

Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
14 Febbraio Feb 2018 14 febbraio 2018

Musica da camera ma d'avanguardia eseguita con archi acustici ed elettrici; suoni ora essenziali ora frenetici, ma sempre melanconici e uggiosi. Un'opera difficile questa Landfall, che Laurie Anderson ha scritto ed eseguito con il Kronos Quartet e che ha già rappresentato con successo in luoghi di culto come il Brbican Centre di Londra o l'università di Austin in Texas. Un'opera ardua soprattutto da descrivere, cupa ma piena di sentimento, che la Anderson ha scritto durante l'uragano Sandy e che risente di quei momenti drammatici, con l'inserto di voci recitare che sembrano venire da un altro mondo. Il tutto è stato creato dalle armonie e dai ritardi di un software unico, progettato per viola solista e reinterpretato dal quartetto.

Commenti

Commenta anche tu