Nel mirino del Fisco conti correnti e libretti

Nel mirino del Fisco conti correnti e libretti
14 Febbraio Feb 2018 8 giorni fa

Libretti e conti correnti finiranno sempre più nel mirino dell'Agenzia delle Entrate. L'obiettivo del Fisco nei prossimi mesi sarà quello di misurare il risparmio

Libretti e conti correnti finiranno sempre più nel mirino dell'Agenzia delle Entrate. L'obiettivo del Fisco nei prossimi mesi sarà quello di misurare il risparmio e quindi i depositi dei contribuenti. Una variazione consistente del risparmio rispetto al reddito medio potrebbe far scattare un accertamento. Insomma le Entrate preparano una nuova contromossa sul fronte dei controlli. E questa volta a sollecitarla è stata anche la Corte dei Conti che in una relazione ha suggerito al Fisco di usare i dati sull'apertura e la chiusura dei rapporti finanziari. Un archivio nato circa nove anni fa che finora non è stato usato in modo sistemico come sottolineano i magistrati contabili.

Su questo punto, come ricorda ilSole 24 Ore, la corte dei Conti è stata chiara: "Deve registrarsi l’inesistenza di selezioni di contribuenti attraverso lo strumento dell’archivio dei rapporti finanziari". E così le Entrate adesso hanno deciso di mettere in campo questa nuova arma per la lotta all'evasione nel triennio 2018-2020. Infatti il Fisco ha deciso di completare il periodo di "sperimentazione" e dunque di incrementare i controlli sui risparmi. Nel mirino finiranno pure carte di credito, prodotti finanziari emessi da imprese di assicurazione, compravendita di oro e metalli di valore.

Tags

Commenti

Commenta anche tu