Putin annulla tutti gli impegni: preoccupazione per la sua salute

Putin annulla tutti gli impegni: preoccupazione per la sua salute
14 Febbraio Feb 2018 10 giorni fa

L'Independent elenca tutti gli impegni presidenziali cancellati negli ultimi giorni e sottolinea come durante le ultime apparizioni pubbliche il presidente sia apparso malato

Torna ad aprirsi un nuovo giallo sulla salute di Vladimir Putin. Il presidente russo ha infatti annullato una visita a Sochi programmata per lunedì e un dibattito sulla microlettronica in agenda per il giorno successivo. Come non bastasse oggi non parteciperà al forum "Mentor 2018" organizzato a Mosca. Infine il Cremlino ha comunicato la cancellazione di alcune trasferte nelle regioni estremo-orientali della Russia previste per la prossima settimana.

Il quotidiano britannico The Independent - che, va detto per completezza, in passato ha spesso adottato posizioni antirusse - sostiene che durante le utime apparizioni in pubblico Putin abbia "mostrato segni di malattia", evidenziando la voce "debole e rauca" e la tosse del presidente.

Sul tema è intervenuto anche il portavoce del Cremlino Dimitry Peskov, che ha tentato di smorzare le polemiche assicurando che il presidente continuerà a lavorare regolarmente. Peskov ha minimizzato il malessere presidenziale, parlando di un "semplice raffreddore" dovuto all'inverno moscovita che quest'anno è particolarmente rigido.

Tuttavia appena domenica l'ufficio stampa del presidente aveva fatto sapere che gli impegni previsti in settimana erano stati cancellati per permettere al capo di Stato di concentrarsi sugli sviluppi delle indagini sull'incidente in cui un aereo si è schiantato a un'ottantina di chilometri da Mosca, provocando la morte di 71 persone.

Alle elezioni in programma a marzo Putin, che ha 65 anni, si ripresenterà ai russi per l'ennesima volta per richiedere una conferma alla posizione di leader supremo del Paese per altri sei anni. Al momento il presidente in carica non sembra avere alcun rivale in grado di minacciarne seriamente la leadership. A meno che a metterlo fuori gioco non siano problemi di salute. Che però, allo stato delle cose, sono ancora tutti da verificare.

Tags

Commenti

Commenta anche tu