Grasso apre al Movimento 5 Stelle: "Nessuna pregiudiziale verso di loro"

Grasso apre al Movimento 5 Stelle: Nessuna pregiudiziale verso di loro
15 Febbraio Feb 2018 7 giorni fa

Il leader di Liberi e Uguali, Pietro Grasso, non esclude la possibilità di un’intesa post-voto con il Movimento Cinque stelle. Poi attacca duramente Berlusconi e Renzi

Incredibile ma vero, Pietro Grasso apre al Movimento 5 Stelle. Ospite di Repubblica Tv il leader di Liberi e Uguali ha detto che non esclude la possibilità di un’intesa post-voto con il M5S: "Se ci dovessero essere le condizioni per cui le loro proposte corrispondono ai nostri valori e principi, perché non potremmo sostenerle?". Questo, sottolinea Grasso, nonostante il Movimento guidato da Luigi Di Maio sia "ondivago". Ma per l'ex presidente del Senato "non ci sono pregiudiziali, quelle le abbiamo solo nei confronti della destra".

Nel suo intervento Grasso accusa Berlusconi e Renzi: "Chiedono il voto utile", perché "poi faranno il governo insieme. Anche la legge elettorale è stata concepita da queste forze per prospettare una possibilità di governo insieme".

Poi rifila una stoccata nei confronti del segretario del Pd. La candidatura di Matteo Renzi al Senato che voleva abolire "rientra in quella incoerenza che fa parte della politica. Aveva detto che non si sarebbe più candidato, che avrebbe abbandonato la politica se avesse perso il referendum, è un'altra cosa che si dimentica. E' una persona che dichiara una cosa e poi ne fa un'altra". Ce l'ha anche con Berlusconi: "È una persona non candidabile per legge, che invece mette il proprio nome nel simbolo. È una cosa che non doveva essere consentita". E ancora contro il Cavaliere: la proposta di Berlusconi sulle cartelle esattoriali è "un condono" che "rientra nella natura del personaggio, cancella il passato illegale", ed è "contrario al mio modo di vedere le regole, incentiva l'illegalità".

Tags

Commenti

Commenta anche tu