Otto stilisti per Moncler: un team davvero Genius

15 Febbraio Feb 2018 15 febbraio 2018

«Sarà un hub di menti eccezionali che operano insieme ma coltivando la loro individualità»

Lucia Serlenga

Otto cervelli per un Genius di nome Moncler: ecco il succo del nuovo progetto che da giorni ha agitato le acque del fashion system e che finalmente Remo Ruffini, presidente e amministratore delegato dell'azienda, ha svelato. La rivoluzione è attesa il 20 febbraio con un evento che apre le sfilate di Milano Moda Donna e suggella la collaborazione con un dream team di otto creativi: Pierpaolo Piccioli (direttore artistico di Valentino) per la linea Genius 1, Sandro Mandrino (ex designer director della linea uomo di Gucci e di Prada) per la sezione Grenoble, l'abbigliamento più tecnico, Karl Templer (direttore creativo di Interview Magazine) è il responsabile della linea principale di Moncler chiamata 1952 dall'anno di fondazione del marchio di piumini quotato alla borsa di Milano, Simone Rocha (stilista irlandese figlia d'arte) è autrice della collezione 4, Craig Green (designer inglese finalista dell'Lvmh Prize) cura la collezione 5, Kei Ninomiya (ex fashion designer di Comme des Garçons e fondatore del brand Noir) si occupa della sezione 6, Hiroshi Fujiwara (designer e produttore musicale giapponese) della collezione 7, Francesco Ragazzi (direttore artistico di Moncler e fondatore di Palm Angels) della collezione 8. Collaborazioni destinate a durare nel tempo dicono in Moncler che nei primi nove mesi del 2017 ha registrato vendite per 736,8 milioni di euro con un incremento del 15 per cento sullo stesso periodo dell'anno precedente. La nuova rivoluzione, allestita all'interno del Moncler Genius Building in piazza VI febbraio a Milano - arriva dopo due anni di riorganizzazione della maison culminata nella chiusura delle collaborazioni con Tom Browne per la linea Gamme Bleu e Giambattista Valli per la Gamme Rouge tratteggia la nuova identità Moncler nelle sue sfaccettature e viene messa in luce nelle diverse aree, ognuna per ogni singola mente creativa. Genius vuole accelerare il dialogo con un consumatore globale, social e in frenetica febbre da shopping corteggiato dal costante moltiplicarsi di moda sempre più incalzante offerta attraverso pre, capsule e cruise collection. Le proposte degli otto geni di Moncler saranno protagoniste di un appuntamento mensile tra maison, negozi e pop up store. Sono menti eccezionali di una repubblica dell'immaginazione dove l'unicità è la forza che definisce l'identità. Insomma la genialità è di pochi fuoriclasse, tra questi c'è indubbiamente Remo Ruffini.

Commenti

Commenta anche tu