Tre milioni per le nuove zone 30

15 Febbraio Feb 2018 15 febbraio 2018

Corvetto, Bovisa, Giambellino e via Padova strade a velocità ridotta

Cinque nuove isole ambientali. Tradotto: zone a limite di velocità di 30 chilometri orari. Succede al QT8, Bovisa, Padova, Corvetto e Giambellino. L'investimento di tre milioni di euro parte da uno specifico tavolo tecnico, anche allargato ad associazioni e comitati di cittadini, per la realizzazione di cinque Isole Ambientali, pensate anche nell'ottica della riqualificazione degli ambiti periferici urbani.

La realizzazione di tali ambiti prevede - si legge nella relazione di Bilancio dell'assessorato alla Mobilità - l'individuazione di «porte» di ingresso per segnalare all'automobilista in transito l'inizio dell'area a limite di velocità, un nuovo disegno della sezione stradale che renda comunque difficile il raggiungimento di velocità elevate, l'individuazione delle centralità dello spazio pubblico da riorganizzare come luogo di incontro e di socializzazione.

Per quanto riguarda il QT8, caratterizzato da strade di tipo residenziale con scarsa dotazione di servizi, viene «proposta la diffusa realizzazione di strade con limite di velocità a 30 km/h riservando l'impiego di eventuali interventi strutturali per il rallentamento del traffico nei punti a maggior rischio per la sicurezza dei pedoni e dei ciclisti». Tutta la rete locale della Bovisa verrà interessata, integrando gli interventi già realizzati nel quartiere di Dergano, sarà trasformata in zona 30, con interventi di tipo strutturale per la costituzione di un sistema connesso di spazi pubblici. Così in via Padova.

Diversa la situazione del Corvetto: qui per aumentare la sicurezza a favore delle utenze deboli sui percorsi verso le scuole e i servizi, il progetto prevede interventi di riorganizzazione della sosta nel la sezione della carreggiata stradale, sovradimensionata rispetto alla domanda di traffico. Al Giambellino la zona 30 riguarderà tutte le strade ad eccezione della porzione di via Segneri interessata dal cantiere M4. Previsti interventi di riqualificazione anche in largo Scalabrini e in largo dei Gelsomini.

MBr

Commenti

Commenta anche tu