L'ultima sparata di Duterte: "Non usate il preservativo, non dà piacere"

L'ultima sparata di Duterte: Non usate il preservativo, non dà piacere
20 Febbraio Feb 2018 20 febbraio 2018

Parlando a un gruppo di lavoratrici il presidente ha sconsigliato l'uso del profilattico: "E' come mangiare una caramella con la carta"

Il presidente filippino Rodrigo Duterte torna al centro delle cronache politiche e ancora una volta per un'uscita stravagante che poco o nulla ha di presidenziale.

Rivolgendosi a un gruppo di lavoratrici che stava incontrando in occasione del rimpatrio della salma di una lavoratrice morta all'estero, martedì scorso il Capo di Stato delle Filippine ha ritenuto necessario sconsigliare alla platea l'uso del preservativo, suggerendo in alternativa quello della pillola anticoncezionale.

Secondo Duterte infatti il profilattico "non è piacevole": e per rafforzare il concetto ha afferrato una caramella ancora confezionata e, sotto gli occhi basiti delle donne che lo ascoltavano, la ha infilata in bocca affermando che "usare un preservativo è come mangiare una caramella senza scartarla prima".

Le sue dichiarazioni assai poco politically correct hanno provocato l'intervento irato di Human Rights Watch', che per bocca del portavoce per l'Asia Carlos Conde ha giudicato "irresponsabile che il presidente minimizzi l'importanza dei preservativi quando le Filippine stanno registrando la più alta crescita di infezioni da Hiv nella regione Asia-Pacifico.

Nel 2017 i casi di Hiv nell'arcipelago del Sud-Est asiatico si sono moltiplicati a dismisura, confermando il trend di una crescita esponenziale che dura ormai da oltre quindici anni. Proprio per questo il presidente Duterte aveva emesso un'ordinanza, l'anno scorso, per implementare l'educazione sessuale nelle scuole, con tanto di distribuzione di preservativi ai cittadini. Una politica che sembrerebbe smentita dalle dichiarazioni un po' improvvisate della scorsa settimana.

Tags

Commenti

Commenta anche tu