"FN e CasaPound irrilevanti". Ma fino a ieri l'Anpi gridava al ritorno del Fascismo

FN e CasaPound irrilevanti. Ma fino a ieri l'Anpi gridava al ritorno del Fascismo
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
5 Marzo Mar 2018 05 marzo 2018

Ora l'Anpi esulta: "Mi preme sottolineare, con immensa soddisfazione, l'irrilevanza di Forza Nuova e CasaPound". Dov'è finita l'emergenza fascismo?

"Mi preme sottolineare, con immensa soddisfazione, l'irrilevanza di Forza Nuova e CasaPound". Dopo un'intera campagna elettorale improntata sul discredito dell'estrema destra e sugli allarmi (del tutto ingiustificati) di un'imminente ritorno al Ventennio fascista, la presidente nazionale dell'Anpi, Carla Nespolo, si accorge (forse) che tutto quell'allarmismo era un tantino ingiustificato. Peccato che la campagna contro CasaPound, Forza Nuova e più in generale la destra abbia portato scontri, aggressioni e feriti.

Sia CasaPound sia Forza Nuova non sono riusciti a superare la soglia di sbarramento del 3%. "Per noi è una sconfitta", ha ammesso Roberto Di Stefano, il capo delle tartarughe. Eppure soltanto quarantotto ore fa Repubblica, Anpi, sinistra e sindacati erano convinti di un imminente ritorno alla "dittatura fascista". Tanto che, in una escalation di violenze verbali, hanno "armato" i centri sociali, gli antagonisti e i no global che hanno riempito le piazze, aggredito le forze dell'ordine e ordito raid contro gli esponenti dei partiti di estrema destra. A urne chiuse, però, ecco che il clima cambia. E l'allarmismo lascia spazio all'evidenza dei fatti: l'onda nera non c'è stata. Tutto un can-can della sinistra.

Persino l'Anpi ora deve ammettere che quell'emergenza non esiste. "L'Italia ha rivolto un sonoro 'no' - esulta la Nespolo - a chi fa della prepotenza, della violenza e dell'inciviltà fascista il fondamento del proprio esistere e agire. Con i numeri ottenuti, questi partiti sono destinati a sciogliersi naturalmente, ma resta fermo l'impegno dell'Anpi e dei promotori dell'appello 'Mai più fascismi' a far applicare la XII disposizione della Costituzione e le leggi Scelba e Mancino. L'antifascismo e il rispetto dei diritti civili e sociali - conclude la presidente nazionale dell'Anpi - saranno la cartina di tornasole per riconoscere l'effettivo orientamento democratico di qualunque futuro governo".

Tags

Commenti

Commenta anche tu