Tempo per se stessi: così migliora mente e corpo

Tempo per se stessi: così migliora mente e corpo
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
6 Marzo Mar 2018 06 marzo 2018

Ritagliarsi del tempo per se stessi e ottenere benefici per il proprio benessere psico-fisico: ecco qualche trucco per riuscirci con semplicità

Nella frenesia della vita quotidiana, è importante ritagliarsi del tempo per se stessi da dedicare alle proprie passioni: ecco alcuni consigli e i principali benefici per corpo e mente.

Se gli impegni rendono difficile anche solo pensare a un attimo di pace e serenità, ci si può attrezzare con debito anticipo e fissarsi in agenda una quindicina di minuti in cui mettere in ordine i pensieri.

Si incomincia infatti gradualmente con pochi minuti al giorno, per poi salire di livello e arrivare fino a un’ora del proprio tempo, in cui ci si assenta momentaneamente dalle proprie routine lavorative e familiari.

È una pausa necessaria per ricaricare le pile e coltivare le proprie passioni, che spesso per mancanza di tempo si è costretti a sacrificare. Il suggerimento è quindi quello di sfruttare il fine settimana e in generale tutti quei momenti morti che si presentano durante la giornata, ad esempio quando i figli dormono o sono impegnati in qualche faccenda domestica. Un altro consiglio utile è svegliarsi un po’ prima e sfruttare la tranquillità del mattino.

E se il tempo per sé è poco, niente paura perché, se ben utilizzati, anche cinque minuti possono fare la differenza. La respirazione o lo yoga sono ad esempio degli ottimi metodi per focalizzarsi e mettere a fuoco la propria to do list. Sono però abolite le distrazioni come la televisione e lo smartphone che va tenuto rigorosamente offline.

Il tempo per sé può inoltre essere l’occasione per curare il proprio benessere fisico, ad esempio con una pedicure rilassante o una maschera di bellezza, ma non solo. Una passeggiata nel verde, una nuotata in piscina o la visita a una mostra d’arte possono avere lo stesso potere benefico per la psiche.

Deve essere un momento possibilmente intimo e privato da preservare, anche a costo di dire qualche no in più, sempre con i dovuti modi per non urtare troppo la sensibilità dei propri interlocutori. All’inizio sarà difficile, ma poi con impegno e costanza, la pratica diventerà un’abitudine a cui non si potrà più fare a meno.

Tags

Commenti

Commenta anche tu