Il pesto di Bottura con menta e prezzemolo: scoppia la polemica a Genova

Il pesto di Bottura con menta e prezzemolo: scoppia la polemica a Genova
11 Marzo Mar 2018 11 marzo 2018

Lo chef non lo ha mai definito "alla genovese", ma lo ha descritto come "super classic, super Italian". Commenti indignati sui social

Basilico, olio extravergine di oliva, parmigiano reggiano, crescione, prezzemolo, briciole di pane e foglie di menta. Ecco la ricetta del pesto di Massimo Bottura che fa storcere il naso a tutti i genovesi. Sì perché lo chef stellato, in un video realizzato per l'edizione americana di Vice, ha realizzato la sua ricetta con una serie di ingredienti anomali: dalla menta, aggiunta al basilico, alle briciole di pane.

La composizione esatta del pesto alla Bottura, riportata anche nel suo libro Bread is gold, prevede infatti basilico, prezzemolo, menta, pane raffermo finemente sbriciolato, aglio tritato, olio extra vergine, parmigiano e sale.

È anche vero che Bottura non ha mai definito il suo pesto "alla genovese", ma lo ha descritto come "super classic, super Italian". Lo chef ha poi completato la ricetta impiattando il pesto non con le trofie, ma con i fusilli, insieme a fagioli, pomodorini e a qualche fogliolina di lavanda.

I commenti

Centinaia i commenti indignati su Facebook. "Bottura, io tralascio pure pure gli ingredienti perché sempre di rivisitazione si tratta. Ma sul frullatore ho sentito distintamente le bestemmie di mia nonna. E mia nonna è morta da 5 anni", si legge. E ancora: "Ok non si tratta di Pesto genovese lo abbiamo capito tutti, ma allora non lo chiamare Pesto". "Se c'è un frullatore col cavolo che lo puoi chiamare pesto. Il Pesto si pesta, non si frulla". "Ma cosa fa sto criminale, non sono manco riuscito a vedere il video fino alla fine".

Tags

Commenti

Commenta anche tu