Al processo scatta la rissa, poliziotto uccide un gangster

Al processo scatta la rissa, poliziotto uccide un gangster
13 Marzo Mar 2018 13 marzo 2018

Un video mostra una rissa scattata in un processo a Salt Lake City, negli Stati Uniti: un poliziotto reagisce al tafferuglio uccidendo un gangster a colpi di pistola

In queste ore è stato rilasciato un video davvero cruento, pronto a immortalare quanto accaduto in un processo a Salt Lake City, avuto luogo nel 2014. Un poliziotto ha ucciso un gangster con quattro colpi di pistola, dopo che ques'ultimo aveva cercato di attaccare con una penna un testimone al banco.

Il filmato mostra l'imputato Siale Angilau, un membro venticinquenne della banda dei Crip di Tongan, che si alza dal suo posto in tribunale accanto al suo avvocato, durante una testimonianza. Dopo aver afferrato la penna del suo legale, il gangster si scagliato contro il testimone, deciso a colpirlo. Mentre un agente gridava con forza di gettare la penna a terra, un altro poliziotto ha estratto d'istinto la pistola per colpirlo a morte, prima che potesse ferire il rivale.

Il Dipartimento di Giustizia statunitense ha tenuto il video sotto sigillo poiché la famiglia di Angilau ha intentato una causa per omicidio colposo contro il poliziotto americano, ma la sentenza si è conclusa con l'agente scagionato poiché ritenuto di aver agito ragionevolmente. Secondo l'avvocato dell'accusa, la sparatoria era "particolarmente irragionevole, spericolata e costituzionalmente eccessiva". Alla famiglia era stato permesso di visualizzare il filmato, ma non di rilasciarlo.

Nessun altro è stato ferito nell'incidente e il filmato è stato ritoccato per impedire l'identificazione del giudice, degli agenti e di eventuali testimoni presenti nella stanza.

Tags

Commenti

Commenta anche tu