Lazio, Tare attacca: "Il Var ci ha tolto almeno 12 punti, campionato falsato"

Lazio, Tare attacca: Il Var ci ha tolto almeno 12 punti, campionato falsato
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
13 Marzo Mar 2018 13 marzo 2018

La Lazio, per bocca del suo direttore sportivo Igla Tare, attacca l'utilizzo del Var e non solo: " Il campionato è stato totalmente falsato e non c'è buona fede"

La Lazio di Claudio Lotito ha da sempre poco feeling con il Var. Simone Inzaghi, infatti, più di una volta si è lamentato delle decisioni arbitrali prese nei confronti della sua squadra e nelle ultime due partite si è visto negare due rigori solari contro Juventus e Cagliari per i falli di Benatia su Lucas Leiva e del sandwich su Immobile, che ha pure preso il giallo per simulazione. A rincarare la dose sulla parole del tecnico della Lazio ci ha pensato il direttore sportivo Igli Tare che ai microfoni del Corriere dello Sport ha tuonato: "Il Var ci ha tolto come minimo 12 punti, ma anche con 6 saremmo già quasi in Champions. Il campionato è stato totalmente falsato e non c'è buona fede"

Tare ha poi continuato: "Colpire Lotito? Vi siete già detti tutto da soli. La squadra fatica a parlare di tattica, questo non sembra più calcio. La Lazio viene colpita quando riesce a salire in alto, come domenica: su Immobile era doppio rigore mentre per Guida simula". Non solo Tare e Inzaghi, però, perché anche il responsabile della comunicazione dei biancocelesti, Arturo Diaconale aveva sganciato la bomba: "La Lazio sta continuando ad essere danneggiata in questo campionato, compromettendo l'ottimo lavoro svolto sul campo che i risultati stavano e tuttora stanno premiando. Anche a Cagliari, due pesi e due misure sono stati utilizzati per giudicare i due episodi dei calci di rigore dei rossoblù e dei biancocelesti".

Tags

Commenti

Commenta anche tu