Milan, Reina fa le visite mediche. Ma c'è tensione coi Donnarumma

Milan, Reina fa le visite mediche. Ma c'è tensione coi Donnarumma
13 Marzo Mar 2018 13 marzo 2018

Si complicano ancora i rapporti tra la famiglia di Gigio e il d.s. Mirabelli per l’arrivo imminente di Reine, portiere del Napoli

Il romanzo d'odio e amore tra Donnarumma e il Milan si arricchisce di un nuovo capitolo con il probabile arrivo nella prossima stagione di Pepe Reina, numero uno del Napoli e che sarà svincolato a giugno.

La situazione è tesa

A raccontare di un rapporto più teso tra la famiglia Donnarumma e la società rossonera è La Gazzetta dello Sport. Il nuovo clima (teso) sarebbe dovuto all'inserimento di Reina nell'organico della prima squadra dell'anno prossimo. E i motivi sono presti fatti. In primo piano - come è noto - il partenopeo (di maglia) ha 36 anni e di certo non vorrà stare dietro alla giovane promessa, che peraltro non ha ancora deciso se restare in casa Milan o partire a vele spiegate verso un altro club.

Inoltre, c'è la questione Antonio. Il fratello di Gigio, arrivato ai rossoneri con il rinnovo del numero 99, si è guadagnato il secondo posto nella gerarchia dei portieri e non gradirebbe finire terzo se Reina si accontentasse di accomodarsi in panchina. Proprio questo punto (più del primo) ha creato attriti tra la famiglia e la società, che avrebbe garantito ad Antonio il ruolo di vice-Gigio. Ma non è solo questo a creare tensione: secondo quanto scrive la Gazzetta ci sarebbe la famiglia dei due portieri che accuserebbe il Milan non aver evitato quello striscione - esposto a dicembre - contro i due fratelli da parte della curva.

Alla storia si aggiungerebbe anche un saluto non concesso da parte del ds Marabelli al padre Alfonso Donnarumma. Insomma la situazione è bollente, ora resta da capire cosa accadrà a giugno.

Tags

Commenti

Commenta anche tu