Menopausa, un integratore gestisce i vari malesseri

28 Marzo Mar 2018 28 marzo 2018

Zero estrogeni e fitoestrogeni. Aumenta la disponibilità di serotonina. Prodotto naturale: 1 capsula al giorno

Non si scappa. Prima o poi, tocca a tutte le donne. Nulla di male se affrontato con il giusto approccio. I problemi della menopausa possono sorprendervi da un momento all'altro perché, in realtà, non esiste un'età critica. Tra i 45 e i 55 anni, ma talvolta anche prima, le ovaie si disattivano e, non producendo più gli estrogeni e i progestinici, danno il via a una serie di problematiche: dall'insonnia alla fragilità ossea, dal calo della libido all'aumento di peso.

E che dire della vampate? Surriscaldamento, sudorazioni improvvise: nulla di più disagevole se si pensa anche all'imbarazzo quando irrompono improvvisamente mentre si è in compagnia. Oppure di notte, dando il via libera a quel nervosismo che ostacola il risposo adeguato e rendendo le donne più irritabili.

Le prospettive di vita sono migliorate e, oggi, le donne vivono metà della loro vita in menopausa. Ecco perché Shionogi, azienda farmaceutica giapponese sul mercato da 137 anni, ha puntato a garantire alle signora una certa qualità di vita e di serenità andando alla ricerca di una soluzione naturale per affrontare questo periodo davvero difficile. Ormoni? Ebbene no. Femal, privo di estrogeni e di fitoestrogeni, è un integratore che può essere assunto anche da donne con una storia di tumori, ma anche con diagnosi recenti di tumore al seno. Come spiega il prof. Stefano Lello, specialista ginecologo del Dipartimento Salute Donna e Bambino della Fondazione Policlinico Gemelli: «Quella ormonale sostitutiva è la terapia di scelta nel trattamento della sintomatologia climaterica. Nelle donne che non possono o non vogliono fare tale terapia ormonale, si possono utilizzare prodotti non ormonali. L'estratto di polline è un nutraceutico nato per la gestione della sintomatologia menopausale. Il suo meccanismo d'azione consiste nell'aumentare la disponibilità, a livello del sistema nervoso centrale, di serotonina, conosciuta come il neurotrasmettitore del benessere, del buonumore e della vitalità, migliorando, così, la sintomatologia vasomotoria e la qualità della vita. È importante ricordare che, nel produrre l'estratto citoplasmatico di polline, la metodica di estrazione prevede la purificazione del polline dalla parte allergenica. Infatti - spiega il prof. Lello - la capsula naturale che contiene il polline, e che potrebbe creare problemi di allergie, viene rimossa. Partendo da una sostanza pura, dunque, si ricava un prodotto naturale, che offre anche la sicurezza di utilizzo. Tale estratto di polline purificato, infatti, clinicamente testato, non avendo controindicazioni, può essere assunto sia durante il periodo di premenopausa sia durante tutta la menopausa, continuando ad avere effetti anche a lungo termine».

È sufficiente una capsula al giorno, preferibilmente al mattino, per gestire al meglio le caldane, la fame nervosa e, quindi, l'aumento di peso, l'insonnia e il saliscendi umorale.

Oggi, sono più di un milione le donne che hanno utilizzato Femal, manifestando la propria piena soddisfazione.

MTr

Commenti

Commenta anche tu