Alpitour prende Eden e sfida Expedia

Alpitour prende Eden e sfida Expedia
10 Aprile Apr 2018 10 aprile 2018

Nasce un gruppo da 1,3 miliardi di ricavi. Il fondo Tip va verso il 49%

Il primo tour operator italiano, Alpitour, compra Eden Viaggi e nasce un gruppo con un aggregato di oltre 1.700 milioni di fatturato (1.300 Alpitour e 400 Eden), con la prospettiva nel 2019 di sfiorare i 2 miliardi.

L'operazione, annunciata ieri, avviene per contanti ma non è stata rivelata la cifra. Esce la famiglia di Nardo Filippetti, fondatore di Eden. Alpitour utilizzerà risorse proprie, derivanti tra l'altro dall'aumento attraverso il quale aveva fatto ingresso nel capitale lo scorso anno la Tip di Giovanni Tamburi. Il rafforzamento e la crescita di Alpitour sono la strategia che sta alla base dell'acquisizione: «Dobbiamo confrontarci con operatori molto più grandi di noi, in tutta Europa, e spalle più larghe permettono di valorizzare l'offerta e di sostenere più rischi», sottolinea Gabriele Burgio, presidente e ad, che ricorda come «i nuovi concorrenti sono colossi come Expedia, Booking, ma anche le compagnie aeree che offrono pacchetti di soggiorno completi». «Un tema poi importante e urgente - aggiunge - è l'incoming, per soddisfare la crescente domanda di Italia».

Nelle ultime settimane si era diffusa la voce di un interesse del gruppo spagnolo Barcelò sia per Eden che per Alpitour. Oggi l'azionariato del «nuovo» gruppo aggregato è in movimento ed entro aprile dovrebbero essere annunciati nuovi assetti. Tip dal 32% salirà probabilmente fino al 49% (per non consolidare), usciranno i due fondi Wise & Hirsch (oggi al 32%) ed è previsto l'ingresso di nuovi soci.

Commenti

Commenta anche tu