Come riciclare gli avanzi senza rischi per la salute

Come riciclare gli avanzi senza rischi per la salute
11 Aprile Apr 2018 11 aprile 2018

Come riciclare gli avanzi tenendo alla larga i batteri che possono causare rischi per la salute, come l'intossicazione alimentare? Ecco alcuni consigli pratici

L'arte degli avanzi in cucina è apprezzata in tutto il mondo, eppure il riciclo degli alimenti può rappresentare un rischio grave per la salute. Se non riscaldati e preparati correttamente, gli avanzi possono causare un'intossicazione alimentare derivata da batteri dannosi: ecco quali consigli seguire, perciò, per ridurre le probabilità di pericolose conseguenze.

Dal Good Housekeeping Institute pervengono infatti una serie di utili consigli per riciclare gli avanzi senza brutte sorprese. Innanzitutto, occorre trasferire gli alimenti dal piatto di portata ancora caldo a uno poco profondo, per garantire un raffreddamento più veloce, accertandosi non rimangano fuori dal frigorifero per più di due ore. Mai lasciare, inoltre, che i cibi si raffreddino direttamente in frigorifero: il rischio è quello di una contaminazione batterica degli altri alimenti conservati.

Meglio dividere quanto avanzato in singole porzioni prima di conservarlo in frigorifero o in freezer, così da evitare di riscaldarlo due volte, azione che può portare alla proliferazione batterica. Chi riscalda gli avanzi nel microonde dovrebbe poi assicurarsi di mescolare correttamente il cibo, poiché l'elettrodomestico porta gli alimenti a riscaldarsi maggiormente in certe aree rispetto ad altre.

Vi sono degli alimenti precotti, come il riso, associati a intossicazioni: il pericolo non sta tanto nel riscaldamento, quando nel modo in cui lo si immagazzina nell'organismo. Se il riso precotto viene lasciato a temperatura ambiente, le spore in esso contenute possono determinare delle pericolose intossicazioni alimentari. È necessario servirlo non appena cotto, dunque, oppure accertarsi si raffreddi entro un'ora per poi conservarlo in frigorifero per non più di un giorno. Quando lo si riscalda, accertarsi che il riso sia ben caldo e mai riscaldarlo più di una volta.

Ancora, alcune indicazioni anche per il pollo e la carne rossa avanzata, che vanno coperti e fatti raffreddare a temperatura ambiente prima di conservarli in frigorifero. Le patate cotte possono essere conservate per tre giorni al massimo e vanno riscaldate in forno, a bassa temperatura, o in una padella senza olio aggiunto, e non al microonde.

Nonostante il Consiglio europeo per l'informazione sugli alimenti (EUFIC) abbia in passato sottolineato che il riscaldamento di spinaci ricchi di nitrati e di altri ortaggi a foglia verde possa portare alla produzione di nitrosamine cancerogene, una nuova ricerca suggerisce che mangiare avanzi di verdure riscaldate è in realtà sicuro. Gli avanzi di alimenti in scatola, come fagioli e mais dolce, vanno invece inseriti in un contenitore separato prima di conservarli: non nella lattina originale, poiché i residui del bordo di metallo possono contaminare ciò che si mangia.

Tags

Commenti

Commenta anche tu