Attacco a Damasco: ecco i siti colpiti dai missili Usa

Attacco a Damasco: ecco i siti colpiti dai missili Usa
14 Aprile Apr 2018 14 aprile 2018

La mappa, pubblicata dal quotidiano russo Kommersant, mostra tutti i siti colpiti dai missili americani, francesi e inglesi. Il ministero degli Esteri russo:"ancora fake news per attaccare".

Il quotidiano russo "Kommersant" ha pubblicato una mappa con tutti i siti colpiti durante l'attacco missilistico occorso nella notte italiana a Damasco. Secondo le fonti militari siriane consultate dal quotidiano, questi sarebbero stati gli obiettivi coinvolti nell'attacco:

Nella mappa sono segnalati la Sede della Guardia Repubblicana, il Battaglione 105 (Damasco), la base di difesa aerea situata sotto il monte Kasyun (Damasco) , l'aeroporto di Mezza (Damasco), l'aeroporto Ad Dumeir (Ghouta orientale), il centro scientifico e militare di Barza (regione di Damasco), la sede del Centro scientifico a Jamraya, nei sobborghi di Damasco, il battaglione spetsnaz 41 (sobborgo di Damasco), le unità militari a Kalamun (sobborgo settentrionale di Damasco), le strutture militari a Kiswa (sobborgo di Damasco) e dei magazzini militari a Homs.

A seguito dell'attacco l'ambasciata russa a Washington ha dichiarato che "insultare il presidente della Russia è inaccettabile ed inammissibile. Gli Usa detengono il maggior arsenale di armi chimiche al mondo, e non possono giudicare gli altri Paesi". Si attendono ancora i commenti dallo staff del presidente Putin, nel frattempo il ministero degli Esteri russo rilancia citando la fabbricazione di fake news da parte di Washington per legittimare gli attacchi.

Nella notte, oltre 100 missili lanciati dalle truppe statunitensi, francesi ed inglesi hanno colpito Damasco ed i suoi dintorni, dopo che Trump, nella notte italiana, aveva annunciato l'intenzione di attaccare senza avvisare lo Stato maggiore russo.

Tags

Commenti

Commenta anche tu