Morto l'attore che interpretò il cattivo sergente Hartman, in Full Metal Jacket

Morto l'attore che interpretò il cattivo sergente Hartman, in Full Metal Jacket
16 Aprile Apr 2018 16 aprile 2018

L'attore R. Lee Ermey, 74 anni, divenne famoso per aver interpretato il ruolo dello spietato sergente Hartman nel film Full Metal Jacket. Prima di recitare era stato davvero un istruttore dei Marines

A settantaquattro anni è morto l'attore Ronald Lee Ermey, famoso per aver interpretato il sergente Hartman nel film Full Metal Jacket, di Stanley Kubrick. Nella sua prima vita era stato un vero militare, dal 1961 al 1971. Fece questa scelta perché, dopo alcuni arresti che subì quando era un ragazzo, un giudice gli diede la possibilità di scegliere tra la vita militare e il carcere. Scelse la divisa e divelle istruttore dei Marines. Nel 1968 fu mandato in Vietnam, dove rimase per 14 mesi. Poi per due volte andò in missone alla base Usa di Okinawa (Giappone). Fu congedto per motivi medici nel 1972. Con questa formazione sul campo fufacile per lui interpretare, nel cinema, la parte dell'uomo in divisa, autoritario ed estremamente duro verso i sottoposti.

Nato a Emporia, in Kansas, nel 1944, Ermey ottenne il suo primo ruolo da attore mentre studiava recitazione all'università di Manila, nelle Filippine. Ha recitato in circa 60 film, quasi sempre in ruoli legati alle forze armate. Ha anche prestato la sua voce in cartoni come "Toy Story" e "I Simpson".

L'esordio sul grande schermo nel 1979, nel film "Apocalypse Now" (era il pilota di un elicottero impegnato nella pellicola di Francis Ford Coppola). Qualche anno dopo la straordinaria interpretazione dello spietato istruttore marine in Full Metal Jacket.

Per chi non lo ricordasse la scena più famosa (e imitata) del film è quella che si svolge nel dormitorio delle reclute, con il sergente maggiore Hartman che tratta malissimo i giovani soldati, prendendosela in particolare con uno di loro, a cui affibbia il nomignolo "Biancaneve" (nonché "palla di lardo"). Ermey raccontò poi di essersi inventato lui stesso quelle battute cattivissime.

Padre di quattro figli, nella vita normale Ermey pare avesse un carattere docile, l'esatto opposto dello spietato sergente maggiore che l'aveva reso famoso nel cinema.

Tags

Commenti

Commenta anche tu