Pure circoli Pd e Cgil diventano vetrine

Pure circoli Pd e Cgil diventano vetrine
16 Aprile Apr 2018 10 giorni fa

Eventi nelle balere, «funeral party», souvenir d'artista: largo alla fantasia

Anche la Cgil «è fuori». Nel cortile della Camera del Lavoro di Lambrate, in via Conte Rosso, durante la Design Week milanese ci saranno una mostra e una band ogni sera, «un sindacato è anche questo» recita il volantino. O piuttosto, business is business. Un concetto ben presente al Partito Democratico che ha ceduto in affitto alla società Extendo il circolo «Aldo Aniasi» in corso Garibaldi per le esporre prodotti di design. I tesserati dem per una settimana si ritroveranno in altre sedi. I quartieri del Fuorisalone «classici», da Tortona a Brera, sono ben rodati, altri come NoLo (in zona Loreto) o Porta Romana debuttano quest'anno nel circuito ufficiale ma non faranno fatica a imporsi. Ma mai come quest'anno, per attirare visitatori largo alla fantasia sia per le location e che per gli oggetti in mostra. Il locale Potafiori di via Salasco ha lanciato venerdì scorso con un vero e proprio funeral party una collezione di bare «colorate e personalizzabili» («PotaLove»). Della serie la morte ti fa bella? La Balera dell'Ortica organizza il prossimo weekend il «Garage market» ossia il mercatino di oggetti e vestiti vintage rivisitato in «edizione design week». E quest'anno a fare concorrenza alla sala da ballo dell'Ortica c'è «Arizona 2000», la balera di via Natale Battaglia in zona Loreto che ospita la grande festa del designer Matteo Cibic. Piazza XXV Aprile diventa già da oggi Mi-Orto, un grande orto condiviso promosso da Eataly. Cristina Celestino trasforma invece uno storico tram «1928» in un ideale «Cinema Corallo» che girerà intorno al quartiere Brera. La bottega di cartoleria Fratelli Bonvini Milano, dal 1909 in via Tagliamento (in zona Brenta) ospitano invece il «Coccoina Art Festival», mostra dedicata proprio al famoso barattolo di colla bianca, reinterpretato da quattro designer e proposto in edizioni limitate.

Alla «Milano col coeur in man» è dedicata la serie di installazioni in alluminio riciclato ispirate «all'amore della città e delle sue istituzioni per il design». Brera Design Apartment in via Palermo 1 propone invece «Souvenir Milano», gadget sulla città (dallo scrigno per lo zafferano ai fiammiferi scultura a forma di Duomo alla paletta contro le zanzare milanesi) inventati da dodici designer.

Commenti

Commenta anche tu