Fuggono con la Porsche dell'imprenditore che hanno appena rapinato

Fuggono con la Porsche dell'imprenditore che hanno appena rapinato
17 Aprile Apr 2018 7 giorni fa

I ladri rapinano la villa di un imprenditore di Ancona e scappano a bordo del Porsche dell'uomo, che non può essere rintracciata perché non ha il gps

In provincia di Ancona un'imprenditore è stato rapinato nella sua villa durante la notte. Per fuggire i ladri hanno usato la sua Porsche.

Tra domenica e lunedì una banda di malviventi si è introdotta all'interno della casa di un imprenditore, a Corinaldo, nei pressi di Ancona. Si tratta della banda del trapano, secondo quanto riferito dal Messaggero, che si è introdotta nell'abitazione tramite un foro, praticato al piano terra.

La vittima, Fabrizio Persi, è un impresario proprietario di un’azienda a Castelleone di Suasa, dove dirige anche la banda musicale, e non si è accorto di nulla fino alla mattina successiva.

I malviventi sarebbero entrati da un foro praticato nella finestra del piano terra, per poi spingersi nella camera di Persi e in quella del figlio, dalla quale hanno sottratto i pantaloni dei due, nella speranza di trovarci i portafogli. Al piano terra hanno poi frugato nella borsa della moglie di Fabrizio, rubandole i soldi e un collier d'oro, al quale era molto affezionata, poiché si trattava di un ricordo della madre.

L'orologio dell'uomo, che era inizialmente sparito, è stato poi trovato in giardino, a terra vicino al portafoglio vuoto, che lui aveva dimenticato in macchina la sera prima.

Dopo aver ripulito la villa, i malviventi sono scappati a bordo della Porsche Cayenne dell'imprenditore. Oltre agli 800 euro in contanti e al collier, il bottino dei ladri comprende l'auto, che vale all'incirca 40 mila euro.

I proprietari della villa non si sono accorti di niente: gli intrusi non hanno avuto bisogno di narcotizzare gli abitanti per non far notare la loro presenza. Il furto, a detta del Persi, dovrebbe essere avvenuto verso le 3.30 del mattina, quando i cognati, suoi vicini, si sono svegliati a causa dell'abbaiare del cane e hanno visto due fari di un'auto che pensavano provenisse dalla strada.

Il mattino dopo è stato il figlio dell'impresario ad accorgersi del furto, notando la mancanza dell'auto, e ha avvisato i genitori che hanno subito chiamato i carabinieri, intorno alle sette di lunedì mattina.

Sarà difficile fermare la fuga dei ladri, perché anche se non abbandoneranno la Porsche sulla quale viaggiano, non potranno essere rintracciati dal gps, non presente sull'auto.

Tags

Commenti

Commenta anche tu