La sfida? È tra il Papa e i giallisti

La sfida? È tra il Papa e i giallisti
6 Maggio Mag 2018 21 giorni fa

Papa Bergoglio è stato spodestato. Per carità non dal soglio di Pietro, ma soltanto dalla vetta della classifica. A compiere l'atto «sacrilego» è stato il giallista Maurizio De Giovanni che con il thriller Sara al tramonto (Rizzoli) raggiunge le 6mila e centosessanta copie. Sono poco meno di quelle della settimana scorsa. Infatti è Bergoglio che questa settimana vende decisamente di meno. Gaudete et exsultate. Esortazione apostolica sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo nella versione delle Paoline Editoriale Libri è scesa a 4mila e seicento copie. Però c'è anche la Gaudete et exsultate nella versione delle San Paolo Edizioni che ne totalizza altre 3mila e novecento (quinto posto). E quindi in totale Francesco I è ancora l'autore più venduto della settimana. Vanno ancora fortissimo anche loro. Sì, probabilmente avete già capito, parliamo di Elena Favilli & Francesca Cavallo. Storie della buonanotte per bambine ribelli 2 (Mondadori) è al settimo posto e raggiunge le 3mila e cinquecento copie. Il primo volume, Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie (sempre Mondadori), è invece al piano di sotto, settimo posto, con 2mila e quattrocentottanta volumi venduti. Sono ancora numeri di tutto rispetto.

E a proposito di scrittori che fanno dei bei numeri. Al terzo posto debutta sul colpo Antonio Manzini con il suo nuovo libro: L'anello mancante. Cinque indagini di Rocco Schiavone (Sellerio). Si tratta di una serie di racconti già editi ma riuniti assieme per la prima volta. E convincono da subito 4mila e quattrocento lettori. Prova che Schiavone è uno dei poliziotti di finzione più amati. Come lo è Petra Delicado che garantisce ad Alicia Giménez Bartlett di mantenere il quarto posto con il suo Mio caro serial killer (Sellerio). Ormai è davvero un piccolo longseller e vende ancora più di quattromila copie. Se arriva all'estate e diventa anche giallo da spiaggia gli resta ampio margine di manovra...

Commenti

Commenta anche tu