Android: come verificare la propria versione

Android: come verificare la propria versione
7 Maggio Mag 2018 07 maggio 2018

Come verificare in modo facile e veloce la versione del sistema operativo Android installata sul proprio smartphone o tablet e l'eventuale disponibilità di aggiornamenti

Sono molte le versioni del sistema operativo Android in circolazione: capire quale è installata nel proprio dispositivo è molto semplice e richiede davvero pochi secondi. In questo modo è possibile sapere se si dispone di un'edizione recente oppure se si è fermi a una release più datata.

Prendiamo come esempio uno smartphone, ma la stessa procedura è valida in tutto e per tutto anche sui tablet. Per prima cosa è necessario accedere alle Impostazioni - Settings per chi ha un device in lingua inglese - dopodiché scorrere fino a trovare la voce "Informazioni sul telefono". Già in questa schermata è possibile leggere a chiare lettere qual è la versione del software presente, ad esempio "Android 7.1.1" oppure "Android 8.0".

Con un tap sul relativo pulsante si accede alla sezione "Stato telefono", dove sono elencate informazioni dettagliate relative al modello, alla già citata versione di Android e al livello delle patch di sicurezza. Quest'ultimo dato è importante poiché dice quanto il dispositivo sia protetto dalle minacce informatiche: Google distribuisce un update ogni mese, spetta poi ai produttori integrarlo negli update da rilasciare agli utenti.

Premendo "Aggiornamenti sistema" si effettua invece una ricerca di nuove versioni da scaricare. Se non disponibili comparirà la scritta "Il dispositivo è aggiornato", in caso contrario verranno indicate le dimensioni del pacchetto e la release dell'aggiornamento. Trattandosi solitamente di un peso non indifferente, il consiglio è di procedere al download solo quando ci si trova connessi a una rete WiFi, così da non incidere sul traffico dati mobile messo a disposizione dal proprio operatore.

Poter disporre delle versioni più recenti del sistema operativo è importante per due motivi: consente di accedere alle nuove funzionalità introdotte da Google nella piattaforma e permette di contare su una solida difesa da virus, malware e altre minacce informatiche presenti in Rete, garantendo un livello di sicurezza adeguato.

Tags

Commenti

Commenta anche tu