Sesso e olfatto: maggiore piacere per i "nasi" più acuti

Sesso e olfatto: maggiore piacere per i nasi più acuti
7 Maggio Mag 2018 07 maggio 2018

Un olfatto migliore permette di percepire più piacere durante l'atto sessuale: a confermarlo è una ricerca dell'Università di Dresda

La via per il piacere passa per il naso: a confermare il legame tra sesso e olfatto sarebbe una recente ricerca che ha spiegato come la libido sia influenzata dalla percezione degli odori.

Recentemente pubblicata su “Archives of Sexual Behavior” la ricerca dell'equipe guidata psicologhe Johanna Bendas e Ilona Croy dell’Università di Dresda, coadiuvata da specialisti del campo dell’otorinolaringoiatria, ha svelato i retroscena di questo stretto legame attraverso test effettuati su alcuni volontari. L’esperimento che ha coinvolto 70 adulti, di cui 28 uomini e 42 donne di età compresa tra i 18 e i 36 anni, ha valutato tra i vari aspetti in esame la sensibilità olfattiva, in particolare alla luce della correlazione già osservata in precedenza tra anosmia, ovvero la perdita dell’olfatto, e il calo del desiderio sessuale.

Ai 70 volontari sono stati fatti annusare diversi flaconi contenenti liquidi, di cui solo uno riempito con una sostanza odorosa con una concentrazione sempre più alta durante l'osservazione. Negli stessi tempi, le psicologhe Bendas e Croy hanno effettuato ai partecipanti alcune domande relative alle proprie abitudini sessuali, valutando attraverso un'apposita scala la soddisfazione derivata dai rapporti sessuali.

Secondo quanto emerso dai dati raccolti, i partecipanti con un olfatto più acuto sarebbero stati gli stessi che hanno dichiarato un piacere sessuale più intenso, in misura più pronunciata per i volontari di sesso maschile rispetto alla controparte femminile. Nulla è invece stato riscontrato in merito alla frequenza dei rapporti sessuali e al desiderio, evidentemente non correlati allo sviluppo dell'olfatto umano.

Tags

Commenti

Commenta anche tu