Agli squali piace la musica jazz: lo studio

Agli squali piace la musica jazz: lo studio
10 Maggio Mag 2018 10 maggio 2018

Secondo un studio australiano, pubblicato sulla rivista Animal Cognition, gli squali amerebbero particolarmente la musica jazz: ecco perché

Il jazz è sempre stato visto come un genere musicale per intenditori: tra questi si possono annoverare anche gli squali. Proprio questa specie animale, da sempre considerata predatrice marina per eccellenza, manifesta una propensione per la musica jazz, dimostrando intelligenza spiccata.

È proprio ciò che hanno scoperto gli scienziati australiani del laboratorio della Macquarie University: sono stati addestrati piccoli squali di Port Jackson ad associare la musica alla ricompensa, come svelato dalla pubblicazione della ricerca sulla rivista Animal Cognition. È stato evidenziato che gli squali imparano ad andare a prendere il cibo in un determinato punto, quando vi è come sottofondo la musica jazz e non altri generi musicali.

Come ha spiegato l'autrice a capo dello studio, Catarina Vila-Pouca, del dipartimento di scienze biologiche: "Il suono è molto importante per gli animali acquatici, viaggia bene sott'acqua e il pesce lo utilizza per trovare cibo, nascondigli e persino per comunicare." Se gli squali hanno reagito bene al suono del jazz, lo stesso non si può dire per quanto riguarda la musica classica, come ha spiegato il professore associato Culum Brown: "Era ovvio che gli squali sapessero di dover fare qualcosa quando veniva suonata la musica classica, ma non riuscivano a comprendere di dover raggiungere un posto diverso. Il compito è più difficile di quanto sembri, perché gli squali hanno dovuto imparare che diverse posizioni sono state associate a un particolare genere musicale, poi abbinato a una ricompensa di cibo".

Dunque, una scoperta che rivaluta la concezione che generalmente l'essere umano ha quando pensa agli squali, come ha dichiarato, infine, Vila-Pouca: "Gli squali sono generalmente sottostimati quando si tratta di abilità di apprendimento - la maggior parte delle persone li vede come animali insensati e istintivi. Tuttavia, hanno un cervello davvero grande e sono ovviamente molto più intelligenti di quanto non si creda. Ottenere una migliore comprensione di ciò contribuirà a far crescere l'opinione pubblica positiva sugli squali e potrebbe spostare la volontà pubblica e politica verso la loro conservazione."

Tags

Commenti

Commenta anche tu