Signorini e la leucemia: "Ho compreso il valore delle cose"

Signorini e la leucemia: Ho compreso il valore delle cose
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
13 Maggio Mag 2018 13 maggio 2018

Alfonso Signorini si racconta. Il direttore di "Chi" parla della sua battaglia contro la leucemia. Una battaglia vinta e che gli ha fatto capire tante cose della vita

Alfonso Signorini si racconta. Il direttore di "Chi" parla della sua battaglia contro la leucemia. Una battaglia vinta e che gli ha fatto capire tante cose della vita. "La leucemia mi ha fatto capire il valore delle cose", ha affermato in un'intervista a "La Verità". Una confessione quella del giornalista che rivela come è arrivata la malattia nella sua vita: "Il 23 dicembre di qualche anno ero in diretta a Kalispera!. C’erano ospiti Christian De Sica e Sabrina Ferilli e non smettevo di sudare. A mezzanotte avevo 40 di febbre. Terminai la serata e andai al pronto soccorso del San Raffaele. Mi fecero gli esami, mi diedero un antipiretico e mi mandarono a casa. La mattina dopo, vigilia di Natale, mi chiamarono: “Lei ha una leucemia mieloide, non si muova, ci vediamo il 27 per iniziare le cure”. Il percorso terapeutico per fortuna è stato positivo e Signorini è tornato al suo lavoro. Solo qualche anno fa aveva detto: "La malattia è stato un incidente frontale ma sono arrivato a considerarlo una benedizione, un dono". Le difficoltà a volte fanno comprendere tutto ciò a cui non si fa caso nella vita di tutti i giorni.

Tags

Commenti

Commenta anche tu