L'esercizio fisico sul lavoro può fare male

L'esercizio fisico sul lavoro può fare male
15 Maggio Mag 2018 9 giorni fa

Uno studio afferma che l'esercizio fisico praticato per alcuni lavori può portare a seri rischi per la salute: questo dato, però, deve avere un legame stretto con lo stile di vita poco sano

Quanto faccia bene l'esercizio fisico è ormai noto a tutti. Eppure fino a oggi non si è mai ipotizzato che il movimento, se richiesto per determinati lavori manuali, può addirittura far male e aumentare il rischio di morte prematura. Questo è quanto è stato scoperto da alcuni scienziati dei Paesi Bassi: dunque, se il fitness è benefico quando viene praticato nel tempo libero, lo stesso non si può dire quando viene svolto professionalmente.

Un ricercatore in servizio presso il centro medico dell'Università di VU ad Amsterdam, Pieter Coenen, ha riferito che i motivi di questa distinzione non sono noti, ma potrebbe dipendere dal differente tipo di esercizio previsto dalla mansione lavorativa. Nello specifico, Coenen ha asserito: "Mentre sappiamo che l'attività fisica nel tempo libero fa bene, abbiamo scoperto che l'attività fisica professionale ha un aumento del 18% del rischio di mortalità precoce per gli uomini. Questi uomini stanno morendo prima di quelli che non sono fisicamente attivi nella loro occupazione".

Altri ricercatori sostengono che la scoperta potrebbe far arrivare alla conclusione secondo cui, probabilmente, le persone che svolgono determinati lavori fisici non hanno uno stile di vita sano. Infatti è risaputo che la dieta, il fumo e l'alcool hanno un'incidenza molto forte sulla salute di ogni singolo individuo e ne riducono l'aspettativa di vita. Coen ha anche aggiunto: "Se si esce per una corsa di mezz'ora nel tempo libero, ciò fa aumentare il battito cardiaco e di conseguenza ci si sente bene, ma se si è attivi fisicamente a lavoro è molto diverso. Si lavora per otto ore al giorno e si hanno periodi limitati di riposo. La nostra ipotesi è che questi tipi di attività, in effetti, affaticano il sistema cardiovascolare piuttosto che aiutarlo a migliorare".

Secondo le linee guida internazionali sulla salute pubblica, le persone devono dedicare mezz'ora al giorno all'attività fisica passando dalla moderata a quella intensa, ma ricerche precedenti hanno dimostrato anche che chi lavora nell'edilizia e in altri lavori fisicamente impegnativi, è meno probabile che eserciti attività fisica nel tempo libero. Alla luce dei risultati, pubblicati sul British Journal of Sports Medicine, Coenen ha affermato che dovrebbe essere fatto di più per incoraggiare le persone che svolgono lavori manuali a seguire le linee guida standard sull'esercizio fisico. A tal proposito egli ha asserito: "Anche se si è fisicamente attivi a lavoro, ciò non significa che non lo si deve essere nel tempo libero."

Infine, è intervenuto sull'argomento anche Mark Hamer dell'Università di Loughborough, indicando uno studio dello scorso anno su mezzo milione di persone in Cina, che ha rivelato che l'esercizio fisico ha benefici per la salute sia nel lavoro che nel tempo libero: "Il messaggio che vorrei dare è che le persone dovrebbero cercare di seguire le linee guida sull'attività fisica indipendentemente da quello che fanno per lavoro. E dovrebbero pensare al loro stile di vita più in generale, perché è probabile che sia alla base di tutto".

Tags

Commenti

Commenta anche tu