Scoperto un cervo con due teste

Scoperto un cervo con due teste
15 Maggio Mag 2018 9 giorni fa

Un cervo a due teste è stato scoperto negli Stati Uniti ed è il primo, anche se nato morto, che abbia mai raggiunto la piena formazione: in precedenza, ci sono stati esempi di cerbiatti gemelli siamesi trovati ancora in utero

Un cervo a due teste è stato ritrovato negli Stati Uniti ed è il primo cerbiatto gemello siamese che abbia mai raggiunto la piena maturazione fisica. Anche se i cerbiatti sono stati ritrovati morti, secondo uno studio pubblicato sulla rivista American Midland Naturalist, si trovavano in buono stato di conservazione: questo lascia pensare che la madre li abbia curati dopo il parto.

Secondo quanto riferito da Gino D'Angelo, ricercatore presso l'Università della Georgia, in precedenza sono stati trovati altri esempi di cerbiatti gemelli siamesi ancora in utero.

La scoperta risale a maggio 2016, quando un cercatore di funghi ha trovato i cerbiatti vicino a Freeburg, nel Minnesota, in una foresta distante circa un chilometro e mezzo dal fiume Mississippi. L'uomo ha avvertito il Dipartimento delle Risorse Naturali del Minnesota, dove all'epoca lavorava D'Angelo.

I ricercatori hanno condotto i seguenti esami: una necroscopia completa, una Tac (tomografia computerizzata tridimensionale) e una Mri (risonanza magnetica). Da ciò si è evidenziato che i cerbiatti avevano due colli e due teste separate ma con un unico corpo. La pelliccia, le teste e le gambe son risultate essere normali, mentre da ulteriori indagini effettuate sui polmoni è stato confermato che i gemelli non hanno mai respirato e sono stati partoriti già morti.

La necroscopia ha rilevato che il fegato era malformato e condiviso, milza, tratti gastrointestinali e due cuori in un unico sacco pericardico. Tutto ciò lascia pensare che non avrebbero avuto probabilità di vivere, come specificato da D'Angelo: "La loro anatomia indica che i cerbiatti non sarebbero mai stati vitali, tuttavia sono stati trovati puliti e in una posizione naturale, suggerendo che la cerva ha cercato di prendersi cura di loro dopo il parto. L'istinto materno è molto forte".

Per quanto riguarda il mondo animale, i gemelli siamesi sono più presenti negli animali domestici, in particolare tra i bovini e gli ovini, ma sono più rari nella fauna selvatica. I ricercatori hanno studiato la letteratura scientifica in materia e hanno riscontrato solo 19 casi confermati di gemelli siamesi nella fauna selvatica tra il 1671 e il 2006 e 5 di essi erano proprio cervi. Solo due casi di gemelli siamesi sono stati ritrovati nel cervo dalla coda bianca, ma entrambi erano ancora feti. Come ha spiegato lo stesso D'Angelo, i cerbiatti gemelli in buona salute sono la regola piuttosto che l'eccezione, perchè la maggior parte degli adulti partorisce gemelli.

A Mysterious 'Two-Headed Deer' Was Found in a Forest. Now Scientists Have Analysed It - ScienceAlert https://t.co/ta4Nymv1m3

— The New Science (@NewScienceWrld) 14 maggio 2018

Tags

Commenti

Commenta anche tu