Maradona ci riprova: allenatore e presidente in Bielorussia

Maradona ci riprova: allenatore e presidente in Bielorussia
16 Maggio Mag 2018 16 maggio 2018

Dopo il fallimento della sua avventura negli Emirati Arabi Uniti, il Pibe de Oro vola in Bielorussia. Sarà allenatore e presidente della Dinamo Brest

Diego Armando Maradona è stato un grandissimo calciatore, forse il migliore di tutti i tempi. Ma come allenatore, non è ancora riuscito a imporsi sugli stessi livelli. Dopo il fallimento della sua ultima avventura negli Emirati Arabi Uniti, dove non è riuscito a portare in massima divisione l'Al Fujairah, fallendo la promozione all'ultima giornata, il Pibe de Oro riparte dalla Bielorussia.

Maradona sarà allenatore della Dinamo Brest, piccolo club della Serie A locale. Ma non solo. Grazie allo "strano" accordo trovato dal suo consulente Stefano Ceci, sarà anche presidente. Con un vantaggio non da poco: non si potrà esonerare.

A parte tutto, in Bielorussia l'ex tecnico - tra le altre - della Nazionale argentina cercherà di far dimenticare le sue ultime esperienze sulle panchine di mezzo mondo. Se la sua parentesi da allenatore dell'Albiceleste non era stata certo memorabile, con la qualificazione in extremis ai Mondiali del 2010 dopo una sconfitta per 6-1 sul campo della Bolivia, anche all'Al Wasl di Dubai (2011/2012) le cose non erano andate molto bene, finendo per essere sollevato dall'incarico al termine di una sola stagione.

Eppure Maradona rimane Maradona. Non appena la Dinamo Brest ha dato notizia dell'avvenuto accordo con il Pibe de Oro, il profilo Twitter del club bielorusso è stato sommerso di mi piace e nuovi follower provenienti da ogni angolo del mondo. Nelle immagini pubblicate dalla Dinamo, Maradona sembra visibilmente soddisfatto. Quasi un migliaio di retweet per la foto dove il simbolo del calcio argentino sorride tenendo tra le mani una bandiera della Bielorussia con in bella vista la t-shirt di una nota marca sportiva.

Commenti

Commenta anche tu